HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

RIAPERTURE DAL 26 APRILE: LE DECISIONI DI DRAGHI

Riaperture dal 26 aprile: le decisioni di Draghi

Tornano le zone gialle, con riapertura graduale dal 26 aprile, per le attività all'aperto e per tutte le scuole: ecco cosa ha deciso il Governo Draghi

Ascolta la versione audio dell'articolo

Tornano le zone gialle e si riaprono a partire dal 26 aprile scuole e attività di bar, ristoranti all'aperto e musei.    A seguire piscine all'aperto  palestre, fiere  e congressi .

Il Consiglio dei ministri si è riunito ieri e ha deciso per una serie di misure di allentamento delle restrizioni reintroducendo  le zone gialle con una settimana di anticipo sulla previsione del decreto precedente. Alla fine il Presidente Mario Draghi e il Ministro della Salute, Roberto Speranza, hanno tenuto una conferenza stampa .

 Di seguito riportiamo in sintesi quanto illustrato, in attesa del decreto dettagliato  in tema di riaperture  e del Decreto Sostegni Bis,  in fase di  preparazione .

Il Presidente Draghi ha  chiarito che la strategia di rilancio del Paese si fonda su tre pilastri: 

  1. una chiara road map delle riaperture, 
  2. misure di sostegno all’economia e alle imprese, 
  3. rilancio della crescita grazie agli investimenti.

La decisione è stata presa come "rischio ragionato" , sulla base della  situazione sanitaria leggermente migliorata , che vede il rallentamento della curva dei contagi e l’accelerazione della campagna vaccinale.

1 - Il piano delle riaperture

DAL 26 APRILE Ristoranti e bar potranno restare aperti se possono servire  all’aperto a pranzo e a cena. La riapertura al chiuso potrà avvenire solo a pranzo a partire dal 1° giugno con attente misure di distanziamento.  Leggi anche sulle misure di contenimento Riaperture di maggio le proposte delle regioni.
Musei,  teatri, cinema e spettacoli in zona gialla riaprono sempre con accessi limitati  stabiliti dal Comitato tecnico scientifico.

Nelle zone gialle e arancioni da questa data possono riaprire le scuole di ogni ordine e grado mentre nelle zone rosse restano aperti asili e scuole fino alla 1  media e nei licei  si riconferma l'attività in dad per almeno il 50%

DAL 15 MAGGIO Possono riaprire le piscine all'aperto

DAL 1 GIUGNO  riaprono anche le palestre. A seguire fiere e congressi, stabilimenti termali e parchi tematici.

SPOSTAMENTI TRA REGIONI : sarà di nuovo possibile spostarsi liberamente fra Regioni in zona gialla.

Si prevede un pass vaccinale per andare in Regioni di diverso colore. Il pass dovrà certificare che la persona si trova in una delle seguenti condizioni: 

  • avvenuta vaccinazione,
  •  esecuzione di un test Covid-negativo nelle ultime 48 ore,  
  • guarigione da Covid negli ultimi 6 mesi .

2 -  Sostegno all’economia

Il Governo ha approvato anche un nuovo scostamento di bilancio da 40 miliardi e il Documento di economia e finanza  con cui lancia una scommessa sulla crescita: quest’anno il deficit pubblico sarà poco meno del 12% in rapporto al PIL e si ridurrà gradualmente fino a tornare sotto al 3% non prima del 2025. Draghi ha affermato che "pensiamo che non servirà una manovra correttiva negli anni a venire. Il processo si traduce in un'uscita dal debito per effetto della crescita”.

Gli interventi di sostegno seguono due tipi di logica

  • un sostegno alle persone e alle famiglie che hanno subito un calo del reddito e non per loro colpa, e 
  • un aiuto in favore delle imprese per evitare che chiudano per mancanza di liquidità. 

Draghi ha sottolineato come   l’Agenzia delle Entrate – dal 30 marzo ad oggi – abbia già erogato 3 miliardi di euro di pagamenti relativi al decreto “Sostegni” e ne erogherà ancora nel mese di aprile.

Con il prossimo intervento di sostegno si rafforzeranno gli aiuti alle aziende e alle partite Iva colpite dalla crisi. Ci saranno misure per coprire i costi fissi, come affitti e bollette, nonché interventi per favorire il credito e la liquidità e rinvii ed esenzioni delle tasse. Ci saranno anche risorse in più per i giovani e per gli enti territoriali.

3 - Investimenti per la crescita futura

Per tornare alla crescita il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) sarà la chiave di volta per il rilancio: l’Italia ha a disposizione 191,5 miliardi di euro, di cui 69 a fondo perduto, 122 prestiti, più 30 miliardi del fondo di accompagnamento al PNRR. Con questo fondo saranno finanziate le opere che hanno un orizzonte temporale più ampio dei 6 anni di durata del Recovery Fund, ma che dovranno marciare con la stessa velocità.

Per questo sono stati nominati i commissari per 57 opere pubbliche, già individuate ma che aspettavano di essere attuate. Per ogni opera è stato definito un cronoprogramma, e il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile metterà in atto un monitoraggio trimestrale sulla realizzazione. 

Il Presidente Draghi ha affrontato anche il tema dell’alto debito pubblico italiano, ricordando l’importanza del “debito buono”, quello che è in grado di generare crescita

Draghi ha anche spiegato che, dopo la crisi pandemica, molto difficilmente l’Europa tornerà ad applicare le stesse regole di bilancio precedenti. Tutti i Paesi europei devono tornare su un sentiero di crescita sostenuta e per questa ragione si dovrà continuare a destinare risorse pubbliche all’economia, centrandole però principalmente sugli investimenti una volta terminata l’emergenza sanitaria. 

Fonte immagine: Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri - Immagini messe a disposizione con licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT

Tag: EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 23/04/2024 Il Decreto PNRR 2024 diventa legge

Approvato definitivamente il ddl di conversione del DL del 02.03.2024 n. 19 recante ulteriori disposizioni per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)

Il Decreto PNRR 2024 diventa legge

Approvato definitivamente il ddl di conversione del DL del 02.03.2024 n. 19 recante ulteriori disposizioni per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)

Agenzia Entrate: recapiti e contatti validi dal 22 aprile

Numeri utili per parlare con le Entrate: tutti i nuovi recapiti per entrare in contattocon l'Agenzia delle Entrate

Fisco e AppIO: messaggi su rimborsi e scadenze

Le Entrate informano del servizio di colloquio con i cittadini tramite App IO per: rimborsi in arrivo, scadenze e avvisi personalizzati

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.