HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS

/

PROFESSIONISTI: OK ALLA SOSPENSIONE DEGLI ADEMPIMENTI PER COVID

2 minuti, Redazione , 05/05/2021

Professionisti: ok alla sospensione degli adempimenti per COVID

Approvato l emendamento al decreto Sostegni in corso di conversione in legge sulla sospensione degli adempimenti in caso di malattia COVID del professionista

Sospensione degli adempimenti di 30 giorni, per il professionista che contrae la malattia da COVID 19 e non riesce a rispettare i termini di legge per i clienti dello studio. E' stato approvato ieri sera in Commissione Finanze l'emendamento  in questo senso  al decreto Sostegni, in corso di conversione in legge, presentato  da un gruppo di senatori bipartisan , primo firmatario il  senatore De Bertoldi.  Ricordiamo che il termine per la conversione scade il prossimo 23 maggio. 

Malgrado l'ampia condivisione  il provvedimento non sembrava avere  probabilità di essere approvato  per la difficoltà a trovare le coperture finanziarie (poco piu di 9 milioni di euro)

L’emendamento prevede che in caso di mancati adempimenti professionali come  comunicazioni o trasmissione di atti o documenti o il mancato versamento relativo a obblighi tributari e contributivi , ciò  non costituisca inadempimento né verso la pubblica amministrazione  né inadempienza contrattuale verso il cliente dello studio. Va precisato che :

  • tali sospensioni di termini sarebbero applicabili solo in presenza di un mandato professionale precedente la malattia; 
  • il contagio  da Covid va dimostrato con la carta di ricovero in ospedale o attraverso il certificato medico da inviare con raccomandata A/R negli uffici della Pa.
  • Dopo i 30  giorni gli adempimenti sospesi  andrebbero poi  eseguiti entro sette giorni .

.Il testo iniziale prevedeva una sospensione di 45 giorni ,ora ridotta a 30  ma il segnale è molto importante .

Il primo firmatario dell'emendamento senatore  De Bertoldi è anche autore di un disegno di legge sulla malattia  dei professionisti (Ddl A.S. 1474) fermo da tempo per l'emergenza Covid che ha fatto slittare i programmi parlamentari , quindi si è fatto portavoce di inserire almeno questa tutela nella conversione del DL Sostegni, condivisa in particolare dalla consulta parlamentare dei dottori commercialisti. Molte le associazioni e gli ordini che hanno espresso soddisfazione per questo risultato , dalla presidente dei Consulenti del lavoro Calderone all' Associazione nazionale commercialisti ai tributaristi dell'INT. Tutti auspicano che anche il disegno di legge prosegua il suo iter al piu presto 

 I Vicepresidente del Consiglio nazionale dei commercialisti aveva spiegato  qualche giorno fa che " sono davvero tanti i nostri colleghi che hanno contratto il virus e che ci segnalano l’impossibilità di rispettare le scadenze degli adempimenti. Una norma che ci tuteli in questi casi, sollevandoci in un momento così drammatico da obblighi che siamo fisicamente impossibilitati a rispettare, ci sembra un passaggio non più rinviabile, direi un atto dovuto. In questa fase di emergenza pandemica è ancor più paradossale che alle libere professioni non sia stato ancora riconosciuto un principio costituzionalmente garantito quale il diritto alla malattia”.

Tag: EMERGENZA CORONAVIRUS EMERGENZA CORONAVIRUS LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO PROFESSIONE COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI PROFESSIONE COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS · 23/09/2021 Green pass: tra gli obblighi per i datori non c'è la comunicazione di sospensione

Adempimenti, controlli, sanzioni sull'obbligo di Green pass in vigore il 15 ottobre. Certificato verde anche per colf e badanti. Il testo del decreto

Green pass: tra gli obblighi per i datori non c'è la comunicazione di sospensione

Adempimenti, controlli, sanzioni sull'obbligo di Green pass in vigore il 15 ottobre. Certificato verde anche per colf e badanti. Il testo del decreto

Fondo perduto attività chiuse: ecco le regole per richiederlo

Fondo perduto attività chiuse: discoteche, fiere, palestre, piscine, sale giochi, centri sportivi, musei e altri possono avere fondi a certe condizioni

Green pass: non viola la privacy. Lo afferma il Consiglio di Stato

Con Ordinanza il Consiglio di Stato, CdS, si pronuncia sulla privacy e il green pass. Vediamo i dettagli

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.