HOME

/

FISCO

/

REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2024

/

SOGGETTI NON RESIDENTI: A QUALE UFFICIO RICHIEDERE IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE A CREDITO

Soggetti non residenti: a quale ufficio richiedere il rimborso delle imposte a credito

Una società tedesca priva di stabile organizzazione in italia può richiedere un rimborso delle imposta presso l'ufficio territoriale del luogo del domicilio fiscale dichiarato

Ascolta la versione audio dell'articolo

Con Risposta a interpello n 202 del 23 marzo le Entrate trattano il caso di rimborso delle imposte relativo a soggetti non residenti.

In particolare, si chiarisce che l’ufficio territorialmente competente a esaminare l’istanza di rimborso presentata da una società tedesca priva di stabile organizzazione in Italia con partecipazioni in società di diritto italiano aventi la forma giuridica di società di persone, dalla cui dichiarazione sono emerse delle imposte a credito, è quello del domicilio fiscale presente nell’Anagrafe tributaria

La società istante è priva di una stabile organizzazione in italia con partecipazioni in società di diritto italiana.

I redditi prodotti dalle due società sono attribuiti alla società istante che ha richiesto rimborso, avendo maturato sulla propria dichiarazione dei redditi un credito d'imposta, con l'utilizzo del quadro RX1.

L'istante riferisce che le Entrate non hanno dato seguito a tela richiesta nè domandato documentazione integrativa.

Pertanto, indende provvedere ad un sollecito del rimborso e vorrebbe conoscere quale sia l'ufficio competente dove presentare il sollecito.

L'Agenzia inanzitutto chiarisce che, se il contribuente invia una'stanza di rimborso presso un ufficio non competente, sarà quest'utilmo a provvedere a inoltrarlo alla struttura preposta per esaminare la pratica. Tale utile aspetto è stato chiarito dalla Risoluzione n. 123/2011, cui l'agenzia rimanda.

Anche in caso di errore quindi si può ritenere che il rimborso seppur in ritardo, qualora spetti, dovrà avvenire venendo coinvolto l'ufficio competente.

Inoltre, secondo le indicazioni fornite sempre dalle Entrate con vari provvedimenti, è stata individuata in un’apposita area del Centro operativo la competenza per la gestione dei rimborsi ai soggetti non residenti.
Viene ricordato a titolo generale che le persone fisiche residenti nel territorio dello Stato hanno il domicilio fiscale nel comune nella cui anagrafe sono iscritte, quelle non residenti, nel comune in cui producono il reddito o, se il reddito è prodotto in più comuni, nel comune in cui producono il reddito più elevato.
Inoltre“I soggetti diversi dalle persone fisiche hanno il domicilio fiscale nel comune in cui si trova la loro sede legale o, in mancanza, la sede amministrativa; se anche questa manchi, essi hanno il domicilio fiscale nel comune ove è stabilita una sede secondaria o una stabile organizzazione e in mancanza nel comune in cui esercitano prevalentemente la loro attività” ai dell'art. 58 del Dpr n. 600/1973.
Il domicilio fiscale, chiarisce l’Agenzia, individua l’ufficio territorialmente competente al controllo della dichiarazione e anche alla valutazione, ed eventuale erogazione, dei rimborsi.
Pertanto, nel caso di specie, considerato che dai dati dell’Anagrafe tributaria è presente il domicilio fiscale dell’istante, l’Agenzia ritiene che è in riferimento a tale comune che debba essere individuato l’Ufficio territorialmente competente a valutare il rimborso con l’eventuale erogazione delle somme o  l'eventuale diniego dello stesso.

Allegato

Risposta a interpello del 23.03.2021 n. 202

Tag: REDDITI ESTERI 2023 REDDITI ESTERI 2023 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2024 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2024

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RIFORMA FISCALE 2023-2024 · 12/07/2024 Imposta minima nazionale: il MEF pubblica le regole

Decreto MEF del 1 luglio con le regole per l'imposta minima nazionale: chi riguarda e come si paga. Il decreto in GU del 9 luglio

Imposta minima nazionale: il MEF pubblica le regole

Decreto MEF del 1 luglio con le regole per l'imposta minima nazionale: chi riguarda e come si paga. Il decreto in GU del 9 luglio

Compensazione crediti: i chiarimenti dell'Agenzia sulle nuove regole

Nuove regole sulla compensazione dei crediti in F24: le istruzioni operative dell'Agenzia delle Entrate sulle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2024 e DL Agevolazioni

Modello Redditi SC 2024: contributo di solidarietà temporaneo

Istruzioni per la compilazione del quadro del "contributo di solidarietà temporaneo" nel Modello Redditi SC 2024

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.