HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

MODELLO 770 A CARICO DEL DATORE ANCHE PER CIGD A EX DIPENDENTI

2 minuti, Redazione , 21/01/2021

Modello 770 a carico del datore anche per CIGD a ex dipendenti

Chiarimenti dell'Agenzia delle entrate sui trattamenti di integrazione salariale in deroga per ex dipendenti: ritenute, CU e presentazione 770 a carico del datore di lavoro


In relazione alle somme da versare ad ex dipendenti come trattamenti di integrazione salariale  in deroga, il datore di lavoro resta obbligato a effettuare le ritenute di acconto IRPEF,  versare le ritenute e certificare gli emolumenti, presentare il modello di dichiarazione 770 . Questo quanto chiarito dalla Agenzia delle Entrate, con la Risposta ad interpello n. 47 del 19 gennaio 2021.

Vediamo di seguito più in dettaglio il caso sottoposto all'amministrazione  finanziaria e le indicazioni fornite in merito.

Si trattava i particolare di una snc  che esercita l'attività di  noleggio di autocarri e  che, in seguito alla sospensione dell'attività per l'emergenza Covid-19, aveva  posto in cassa integrazione i propri dipendenti  ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (cd. decreto"Cura Italia"). 

L'erogazione dell'indennità è avvenuta tramite il fondo di solidarietà bilaterale artigiano non direttamente al dipendente, ma cumulativamente all'azienda, il 6 ottobre 2020, ovvero con ritardo rispetto ai mesi di riferimento. 

La società chiede di conoscere il corretto trattamento fiscale, tenendo presente che 

  • tali emolumenti sono stati corrisposti anche in favore di personale che ha cessato il rapporto di lavoro  a seguito di dimissioni o per scadenza naturale del contratto di lavoro. 
  •  le somme non sono arretrati di lavoro dipendente in senso stretto, ma somme erogate per conto del Fondo, sulle quali, in caso di costanza di lavoro, avrebbe dovuto applicare la ritenuta alla fonte a titolo di acconto Irpef;
  • non esiste una norma specifica che disciplini il caso concreto.

L'Agenzia delle entrate,  in risposta,  respinge la proposta della società e  richiama  l'articolo 23  del TUIR per il quale  "i sostituti d'imposta hanno  l'obbligo di effettuare la ritenuta  ogni qual volta la corresponsione riguardi somme e valori di cui all'articolo 51 del Tuir e, quindi, somme e valori in qualunque modo riconducibili al rapporto di lavoro, ancorché siano corrisposti in favore di soggetti che non siano propri dipendenti (risoluzione 27 luglio 2005, n. 101/E)."  Su questo ribadisce che "costituiscono reddito di lavoro dipendente tutte le somme e i valori che sono percepiti, a qualunque titolo, in relazione al rapporto di lavoro  a prescindere dalla esistenza di un attuale vincolo con la prestazione lavorativa"

L'agenzia afferma quindi che "la società istante sarà tenuta ad effettuare le ritenute a titolo di acconto IRPEF sulle somme da erogarsi ai suoi ex dipendenti a titolo di cassa integrazione in deroga e, conseguentemente, ad assolvere gli obblighi di:

  •  versamento delle ritenute ai sensi degli articoli 17 e 18 del decreto legislativo 9  luglio 1997, n. 241; 
  •  certificazione degli emolumenti 
  •  presentazione del modello di dichiarazione  dei sostituti d'imposta e degli intermediari (modello 770)".

Allegato

Risposta a interpello del 19.01.2021 n. 47

Tag: 770/2020: LA DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI 770/2020: LA DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CONCORSI E OFFERTE DI LAVORO · 02/08/2021 Concorso MIUR 304 funzionari: come partecipare

Tutto quello che c'è da sapere sul concorso del MInistero dell'istruzione per 304 laureati in ambito amministrativo gestionale informatico . Scade il 27 agosto 2021

Concorso MIUR 304 funzionari: come partecipare

Tutto quello che c'è da sapere sul concorso del MInistero dell'istruzione per 304 laureati in ambito amministrativo gestionale informatico . Scade il 27 agosto 2021

Sorveglianza sanitaria eccezionale: proroga al 31.12.2021

Come funziona la sorveglianza sanitaria eccezionale per Covid 19 per i lavoratori fragili, nuovamente prorogata. Istruzioni INAIL per le domande

Classificazione datori di lavoro: novità sulle variazioni

Nuove indicazioni INPS sulla retroattività dell'applicazione delle variazioni nella classificazione dei datori di lavoro, a seguito del nuovo orientamento di Cassazione

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.