HOME

/

FISCO

/

REDDITI ESTERI 2021

/

DIVORZIO: DEDUCIBILI GLI ASSEGNI ALL'EX CONIUGE RESIDENTE IN GERMANIA

2 minuti, Redazione , 21/12/2020

Divorzio: deducibili gli assegni all'ex coniuge residente in Germania

Deducibili gli assegni all'ex coniuge residente in Germania e stabiliti con sentenza di divorzio. Il contribuente può richiedere alle Entrate il CF da indicare per la deducibilità

Con Risposta a interpello n 598 del 17 dicembre 2020 l'Agenzia delle Entrate chiarisce che sono deducibili gli assegni versati alla ex moglie residente in Germania e corrisposti in ragione di una sentenza di divorzio emessa da tribunale tedesco. L'istante, residente in Italia, può dedurre tali assegni dal suo reddito complessivo e può, in mancanza, richiedere con istanza un codice fiscale per la ex moglie seppur residente estera, al fine di poterli indicare nel modello dichiarativo dei suoi redditi.

Facciamo il punto sull’interpello proposto.

L’istante è un contribuente che fino al giorno 11 febbraio 2019 era residente in Germania e dal giorno successivo ha acquisito la residenza e il domicilio fiscale in Italia dove dovrà dichiarare la sua pensione di fonte estera.

In base ad una sentenza di divorzio del tribunale tedesco datata 2015 egli deve corrispondere un assegno divorzile alla ex moglie, assegno comprendente anche il mantenimento del figlio corrisposto sempre con modalità tracciabili ovvero tramite il sistema bancario.

Egli chiede se può dedurre dal suo reddito complessivo tali importi ai sensi dell’art 10 comma 1 lett c) del TUIR visto che la sua ex moglie non ha un codice fiscale italiano e che tale informazione è essenziale da indicare nel modello 730. Chiede inoltre quali siano le corrette modalità dichiarative.

L’agenzia ritiene che l'istante possa dedurre quanto richiesto ovvero gli assegni corrisposti alla ex moglie ai sensi del citato art. 10 del TUIR, visti anche i chiarimenti della Circolare n 19/2020 che ha precisato che sono deducibili dal reddito complessivo i versamenti periodici effettuati al coniuge anche se residente all’estero.

L'agenzia specifica che ai sensi del secondo comma dell'art 6 del DPR  605/73 "Coloro che sono tenuti agli obblighi di indicazione del numero di codice fiscale di altri soggetti hanno diritto di riceverne da questi ultimi comunicazione scritta e, se tale comunicazione non perviene almeno dieci giorni prima del termine in cui l'obbligo di indicazione deve essere adempiuto, possono rivolgersi direttamente all'Amministrazione finanziaria, anche utilizzando sistemi telematici, previa indicazione dei dati di cui all'art. 4, relativi al soggetto di cui si richiede l'attribuzione del numero di codice fiscale"

Alla luce di ciò l'istante potrà richiedere il necessario codice fiscale per la ex moglie presentando istanza motivata a cui allegare la sentenza di divorzio.

Per concludere l'Agenzia specifica che la convenzione tra Italia e Germania per evitare le doppie imposizioni sul reddito dispone che «Gli assegni versati da un residente di uno Stato contraente per il mantenimento di un residente dell'altro Stato contraente, ivi compreso un bambino, sono imponibili soltanto nel primo Stato».

Ne consegue che il percettore degli assegni, anche se non residente, è tenuto a dichiarare in Italia ai fini IRPEF l'importo degli assegni di mantenimento percepiti, quali redditi assimilati a quello di lavoro dipendente, ai sensi dell'articolo 50, comma 1, lettera i), del TUIR. 

L'agenzia sottolinea però che come correttamente rilevato dall'Istante nell'interpello tale circostanza non rileva ai fini del quesito posto, concernente la deducibilità dell'assegno divorzile ai sensi dell'art. 10 del TUIR.

Ti puo interessare il Manuale operativo sul diritto di famiglia (libro di carta Maggioli editore)

Allegato

Risposta a interpello del 17.12.2020 n. 598

Tag: REDDITI ESTERI 2021 REDDITI ESTERI 2021 ONERI DEDUCIBILI E DETRAIBILI ONERI DEDUCIBILI E DETRAIBILI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 07/12/2021 Salari svizzeri: recepito l'accordo contro doppie imposizioni Italia/Svizzera

L'accordo mira ad evitare la doppia imposizione e stabilisce il metodo della tassazione concorrente basandosi sul criterio della reciprocità per tassare salari, stipendi e altro

Salari svizzeri: recepito l'accordo contro doppie imposizioni Italia/Svizzera

L'accordo mira ad evitare la doppia imposizione e stabilisce il metodo della tassazione concorrente basandosi sul criterio della reciprocità per tassare salari, stipendi e altro

Niente ritenute per il fondo pensione straniero

Il fondo pensione non residente che eroga somme per le quali è previsto un prelievo alla fonte deve applicare le ritenute? La risposta dell'Agenzia nell'Interpello 794 2021

Transfer pricing: ecco la documentazione necessaria

Transfer pricing, conformità al principio di libera concorrenza: nuova circolare dell’Agenzia delle Entrate con le indicazioni per la documentazione

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.