HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS

/

NUOVA CASSA INTEGRAZIONE IN ARRIVO

2 minuti, Redazione , 15/07/2020

Nuova cassa integrazione in arrivo

I dati Inps sulla cassa integrazione COVID erogata ad oggi e le anticipazioni sul possibile rinnovo per altre 18 settimane. In ballo altri 6 miliardi almeno

Emergono sempre con maggior forza le indiscrezioni sulla proroga della cassa integrazione oltre le 18 settimane già previste dai decreti passati per l'emergenza COVID 19. (Vedi qui le ultime istruzioni in materia)
Sembra che il Ministero del lavoro  stia preparando un nuovo decreto in materia di lavoro che porterà addirittura ulteriori 18 settimane di cassa integrazione da usufruire entro il 31 dicembre prossimo (quindi utilizzabili anche prima del termine previsto per le precedenti,   fissato al 31 ottobre) .
Ne aveva già parlato la sottosegretaria al Lavoro Puglisi qualche giorno fa e lo ha ribadito ieri a margine della riunione di insediamento di una commissione di esperti che dovrà studiare una riforma complessiva degli anmmortizzatori sociali, alla presenza anche della Ministra del Lavoro Catalfo.
 Quasi certo il fatto che la nuova cassa integrazione non sarà pioggia ma riservata  forse ai settori maggiormente colpiti oppure  con specifici requisiti di calo di fatturato nel primo semestre 2020 rispetto al 2019 . Su questo punto i tecnici stanno lavorando. 
Il decreto, che  potrebbe essere presentato in consiglio dei ministrtri la prossima settimana, dovrebbe contenere anche:
  •  un rinnovo del blocco dei licenziamenti , che perora si ferma a 17 agosto) almeno  per i casi di  fallimento, cessazioni dell’attività produttiva, e di accordo sindacale per un’uscitaconsensuali
  • una proroga della possibilità di deroga all'obbligo di causali per i contratti a tempo determinato 

Nei giorni scorsi Inps ha reso noti intanto alcuni dati sui trattamenti di integrazione salariale  Covid-19 erogate direttamente dall’INPS fino alla data del 7 luglio: 
  • Il numero di casse integrazioni pagate è di circa 7,3 milioni, su un totale di circa 7,6 milioni. 
  • Il numero di lavoratori che non ha mai ricevuto almeno un pagamento, sulle domande presentate entro il 31 maggio, è 9.850. 
  • Sulla base di domande presentate dopo il 31 maggio, sono ancora  in attesa 165.576 lavoratori, che tuttavia hanno già ricevuto almeno un pagamento riferito a integrazioni mensili di periodi precedenti (sr41 ricevuti fino al 31 maggio)
  • I lavoratori che non hanno ricevuto almeno un pagamento al 7 luglio sono 89.004, per la maggior parte però (79.154) sono domande ricevute a giugno. In totale, in termini di beneficiari si tratta di 3.031.495 pagati su 3.120.499 di lavoratori.
  •  Su 1.334.905 domande presentate al 31 maggio, sono giacenti 22.965 non autorizzate a causa di interlocuzione con aziende, ovvero l’1,8% di giacenze contro un autorizzato del 98,2%; le domande totali presentate al 9 luglio sono 1.570.042; le domande autorizzate sono 1.380.700, pari al 92,6% delle domande regolari; sono ancora da definire e in corso di accertamento 109.853 domande, la maggior parte delle quali presentate quindi a giugno e a luglio.
Si attendono ora i dati sul cosiddetto tiraggio ovvero le ore di cig effettivamente fruite dalle aziende per avere il quadro  completo delle risorse già spese e di eventuali "residui" da utilizzare in futuro.

 

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI EMERGENZA CORONAVIRUS EMERGENZA CORONAVIRUS

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS · 17/09/2021 Green Pass obbligatorio nei posti di lavoro dal 15 ottobre: la bozza del decreto

Dal 15 ottobre Green Pass obbligatorio nei luoghi di lavoro pubblici e privati, dove si applica e sanzioni: ecco la bozza del testo del decreto presentato al Consiglio dei Ministri

Green Pass obbligatorio nei posti di lavoro dal 15 ottobre: la bozza del decreto

Dal 15 ottobre Green Pass obbligatorio nei luoghi di lavoro pubblici e privati, dove si applica e sanzioni: ecco la bozza del testo del decreto presentato al Consiglio dei Ministri

Quarantena per contatto con positivi: fondi in arrivo per il 2021

Chi è interessato, a chi spetta pagare , la durata della quarantena per contatto con positivi. La mancanza di fondi per il 2021 dovrebbe essere sanata a breve

Green pass: inserita la categoria dei vaccinati guariti dal covid

Guida completa alla certificazione verde covid 19 o Green pass. Gli obblighi per bar, ristoranti, musei, piscine, scuola, trasporti ecc. Novità per la durata del certificato

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.