HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

PROTOCOLLO 24 APRILE 2020 AMBIENTI DI LAVORO: TESTO E ULTIME NOVITÀ

2 minuti, Redazione , 10/11/2020

Protocollo 24 aprile 2020 ambienti di lavoro: testo e ultime novità

Novità dal nuovo DPCM 3.11.2020 sugli obblighi di applicazione del protocollo del 24 aprile 2020 per la tutela dei lavoratori . Focus formazione e professionisti

Ascolta la versione audio dell'articolo

Per contenere la diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro in data 24 aprile 2020, è stato integrato il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per  il  contrasto  e  il  contenimento  della  diffusione  del  virus  Covid-19  negli  ambienti  di  lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 dalle parti sociali su invito del Presidente del Consiglio dei ministri, del Ministro dell’economia, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro della salute. L'aggiornamento si era reso necessario in vista dell'avvio della Fase 2 che prevede la ripresa graduale delle attività professionali e produttive (allegati entrambi in fondo all'articolo).

Il documento che teneva conto dei vari provvedimenti emanati  dal Governo, dal  Ministero  della  Salute e contiene  linee  guida  condivise  tra  le  Parti  per  agevolare  le  imprese  nell’adozione  di  protocolli  di sicurezza anti-contagio,  ovverossia  il Protocollo  di  regolamentazione  per  il  contrasto  e  il  contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro.  

La mancata  attuazione  del  Protocollo  che  non  assicuri  adeguati  livelli  di  protezione  determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Novità dal dpcm 3.11.2020 in tema di protocolli di sicurezza anticovid negli ambienti di lavoro 

Pochi giorni fa  il DPCM del 3 novembre 2020 ha stretto nuovamente le maglie delle attività economiche  e sociali per la recrudescenza della pandemia da COVID 19.  

L'art. 4 del DPCM infatti  ribadisce nuovamente l'obbligo di rispetto del Protocollo da parte di tutte le attività produttive, industriali e commerciali, senza peratro introdurre modifiche. Resta quindi necessario per ogni azienda di dotarsi di un piano di informazione continua dei lavoratori e riorganizzazione delle attività.

Da segnalare solo la novità per cui sono consentiti i corsi di formazione da effettuare in materia di salute e sicurezza, a condizione che siano rispettate le misure di cui al «Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da Sars-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione» pubblicato dall’Inail , che contiene anche le tabelle con gli indici di rischiosita per i diversi settori contraddistinti dai diversi codici Ateco.

 Inoltre vengono esplicitamente richiamate le attività professionali con la forte  raccomandazione  di utilizzare ove possibile il lavoro agile e , nel caso siano svolte in presenza, di rispettare  obbligatoriamente  protocolli di sicurezza anti-contagio delle attività produttive .

Riconfermato  anche  il divieto di tenere riunioni in presenza salvo casi di urgenza e impossibilità di collegamenti da remoto. 

Utile ricordare sempre che il datore di lavoro e i dirigenti (sia pubblici che privati) sono responsabili della vigilanza e dell'applicazione di tutta la normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

 In allegato il testo del protocollo condiviso del 24 aprile 2020

Si allega anche un testo con evidenziato il confronto con il precedente per facilitare la comprensione delle modifiche.

Allegati

Protocollo 24 aprile 2020
Confronto testi protocolli condivisi 14 marzo e 24 aprile 2020

Tag: EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ACCISE · 19/05/2022 Contenimento costi energia: le agevolazioni per le imprese nel decreto Crisi Ucraina

Sintesi delle agevolazioni per le imprese al fine di contenere i costi dell'energia elettrica e del gas naturale, previste dal ddl di conversione del Decreto Crisi Ucraina n. 21

Contenimento costi energia: le agevolazioni per le imprese nel decreto Crisi Ucraina

Sintesi delle agevolazioni per le imprese al fine di contenere i costi dell'energia elettrica e del gas naturale, previste dal ddl di conversione del Decreto Crisi Ucraina n. 21

Esonero Autodichiarazione aiuti di stato: chiariti i dubbi con interrogazione parlamentare

Con risposta a interrogazione parlamentare del 4 maggio vengono chiariti alcuni dubbi su scadenza ed esonero della comunicazione aiuti di stato

Protocollo Covid lavoro ancora in vigore fino al 30.6.2022

Protocollo COVID anticontagio per le aziende firmato nel 2021: Governo e parti sociali d'accordo sulla nuova proroga . Il testo e un riepilogo delle misure principali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.