IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 26/03/2021

Reddito cittadinanza: novità del DL Sostegni

Tempo di lettura: 2 minuti
comunicazioni

Il decreto Sostegni consente di svolgere contratti a termine durante la percezione del reddito di cittadinanza. Nuovo stanziamento per coprire il maggiore fabbisogno

Ascolta la versione audio dell'articolo
Commenta Stampa

Il Reddito di cittadinanza ha subito alcune modifiche durante  l'emergenza epidemiologica per  adattarsi alle retrizioni dei movimenti  dei cittadini e soprattutto al diffondersi delle difficolta economiche delle famiglie .

Con il recente decreto Sostegni sono stati   stanziati ulteriori 1.000 milioni di euro per l’erogazione del sussidio economico  agli aventi diritto, molto piu numerosi che negli anni precedenti.

Un' altra importante novità riguarda il fatto che  per l'anno 2021, ai componenti del nucleo beneficiario del reddito di cittadinanza è possibile  stipulare uno o più contratti a termine senza che il reddito di cittadinanza venga perso o ridotto, sempre che il valore del reddito familiare risulti comunque pari o inferiore a 10.000 euro annui. 

In tali ipotesi il   RDC  resta sospeso per una durata corrispondente a quella dei contratti a tempo determinato stipulati dal percettore, fino ad un massimo di 6 mesi.

Il beneficio riprende a decorrere al termine di ciascun contratto. 

Si ricorda anche per completezza che già l'anno scorso l'articolo 34 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 cd Cura Italia ha previsto la sospensione degli adempimenti amministrativi verso INPS e INAIL  per l'emergenza dovuta all'epidemia da Coronavirus. Tra gli obblighi oggetto di sospensione rientrano alcune comunicazioni obbligatorie  connesse alla fruizione del Reddito e della Pensione di Cittadinanza e del Reddito di Inclusione.

Nel messaggio 1608 del 14 aprile 2020  (allegato qui sotto)  INPS aveva precisato le modalità applicative di questo intervento emergenziale .

Gli obblighi sospesi sono  quelli relativi alla comunicazione all'istituto  di :

  • variazioni nel nucleo familiare,  ( di norma entro 60 giorni dall'evento  mediante  DSU aggiornata e nuova domanda , oppure entro 30 giorni con modello SR181 per familiari in stato detentivo o residenti in case di cura )
  • variazioni dell'attività lavorativa,   da comunicare mediante il modello “Rdc/Pdc-Com Esteso” entro 15 giorni dall'evento. 
  • variazioni patrimoniali    sia per  beni mobili che immobili (come acquisti, donazioni, vincite) sempre di norma da comunicare mediante il modello “Rdc/Pdc-Com Esteso” entro 15 giorni dall'evento .  

Inoltre sono  state sospese anche  per i beneficiari di Reddito di inclusione:

  • le comunicazioni relative alla comunicazione  entro 30 giorni dall’avvio di ogni attività lavorativa  e del reddito annuo previsto derivante 
  • la  presentazione di una nuova DSU in caso di variazione del nucleo familiare con esclusione dei casi di decesso o nuove nascite.


Per tutti i dettagli sul Reddito di cittadinanza vedi il dossier gratuito Reddito di cittadinanza

Sulle misure del decreto sostegni vedi qui una breve sintesi: "Il decreto Sostegni è in Gazzetta"

Ti puo interessare anche  l'ebook Decreto sostegni  di A. Donati


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE