Rassegna stampa Pubblicato il 30/03/2020

Accordo di riduzione canone di locazione:come fare

Tempo di lettura: 1 minuto
riduzione

Possibile ridurre il canone di locazione registrando la scrittura privata in esenzione di imposte: unica possibilità per il locatore per non pagare le imposte

Proprietari e inquilini possono accordarsi per la riduzione del canone di locazione, registrando la scrittura privata tramite il Modello 69.

In questo modo il proprietario eviterà di pagare le imposte sui canoni non riscossi. Per la registrazione non sono dovute imposte, ma è necessario allegare il testo dell'accordo.

L'esenzione da ogni imposta per gli accordi di riduzione dei canoni di locazione è stata prevista dal dl 133/2014. Il testo dell'art. 19 stabilisce infatti che “La registrazione dell'atto con il quale le parti dispongono esclusivamente la riduzione del canone di un contratto di locazione ancora in essere è esente dalle imposte di registro e di bollo”.

Per gli accordi di questo tipo, anche se non rientrano nella lista degli atti soggetti ad obbligo di registrazione, la registrazione è necessaria  per la riduzione del canone fiscale.

Con la registrazione dell'atto, infatti, il proprietario potrà comunicare alle Entrate il nuovo ammontare annuo del canone sul quale saranno dovute le imposte, evitando, quindi, esborsi non dovuti.

Per la registrazione è necessario compilare il Modello 69 riportando i dati relativi al contratto e allegare la copia dell'accordo debitamente sottoscritto.

La registrazione di questi atti non può essere fatta tramite i canali on line delle Entrate ma solo allo sportello presso il quale era stato registrato l'atto originario.
In considerazione dell'emergenza Covid è conveniente contattare direttamente l'Agenzia per avere indicazioni operative.

Puoi scaricare il Fac-simile dell'accordo di riduzione, presente  all'interno del Pacchetto "Locazioni - Formule"

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti consigliati per te

151,41 € + IVA
89,90 € + IVA
21,90 € + IVA
18,90 € + IVA

Commenti

Ma se le agenzie sn tt chiuse e se il contratto originario è stato registrato telematicamente come si fa?

Commento di Cesare (17:06 del 28/03/2020)

Riduzione del canone,con accordo tra le parti che dovrebbe essere limitato nel tempo.(durata del covid19).Altro problema è l'accesso alla Agenzia dell'Entrate al momento chiuse.

Commento di Franco Lucchesi (11:13 del 29/03/2020)

Sarebbe utile capire se la riduzione del canone può anche essere retroattiva ma comunque valida per gli effetti fiscali

Commento di Andrea (14:57 del 29/03/2020)

Come comportarsi nel caso di affitto a studenti universitari con contratto regolare?

Commento di Annalisa (11:13 del 30/03/2020)

Sarebbe possibile una riduzione temporanea per poi "spalmare" a crisi terminata, i canoni non versati in un certo lasso di tempo?

Commento di Stefano (12:50 del 30/03/2020)

Chiamato ora call center Agenzia delle Entrate e la risposta è stata che ci sono due possibilità: 1: Firmare accordo tra le parti e aspettare dopo l'emergenza a recarsi presso l'ufficio a registrare l'atto di riduzione portando copia accordo e modello 69 compilato. 2: Inviare a mezzo pec copia accordo tra le parti firmato e modello 69 alla direzione provinciale di competenza OPPURE inviare gli stessi documenti (MA FIRMATI CON FIRMA DIGITALE) all'ufficio territoriale presso il quale è stato registrato il contratto ma con email ordinaria (gli uffici territoriali, mi hanno detto, sono sprovvisti di PEC).

Commento di Giuseppe DV (12:11 del 02/04/2020)

dovrebbe fare parte degli adempimenti che sono sospesi fino al 30/06/2020, pertanto si può ridurre il canone dall'1/3/2020, datare l'accordo ed il mod 69 20/03/2020 e registrare entro il 30/6/2020, salvo ulteriori proroghe. I sindacati hanno chiesto che la riduzione del canone venga inserita nel mod. RLI e quindi registrabile telematicamente

Commento di gaetano (11:24 del 04/04/2020)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)