Rassegna stampa Pubblicato il 19/03/2020

Decreto Cura Italia: le Entrate chiariscono la sospensione dei versamenti

Tempo di lettura: 1 minuto
minimi forfetari versamenti

Sospensione dei versamenti tributari per il Coronavirus: primi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sulle scadenze del 20 marzo e del 30 aprile

Il Decreto Cura Italia di marzo 2020 (DL 18/2020) all'articolo 60 ha disposto per tutti i soggetti la proroga al 20 marzo 2020 dei versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni, inclusi quelli relativi ai contributi previdenziali e assistenziali e ai premi per l’assicurazione obbligatoria, in scadenza il 16 marzo 2020.

Al riguardo, si precisa che la proroga è applicabile ai versamenti dovuti a qualsiasi titolo dalla generalità dei contribuenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni, in scadenza alla data del 16 marzo 2020.

Si ricorda che inoltre, l’articolo 8, comma 1, del DL 9/2020 ha disposto, tra l’altro, la sospensione fino al 30 aprile 2020 dei termini relativi ai versamenti

  • delle ritenute alla fonte, di cui agli articoli 23 e 24 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600
  • dei contributi previdenziali e assistenziali,
  • dei premi per l'assicurazione obbligatoria,

per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e turismo e i tour operator, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato.

 Lo specifica l’Agenzia delle entrate nella risoluzione n. 12/E di ieri, allegata a questo articolo dove sono riportati a titolo indicativo i “Codici Ateco” riconducibili alle attività interessate dalla sospensione dei termini dei versamenti di cui alle lettere da a) a q) dell’articolo 61, comma 2, del decreto legge n.18/2020 e dell’articolo 8, comma 1, del decreto legge n. 9/2020.

Scopri le nostre Promozioni presenti sul Business Center, e-book e utilità per aiutarti nella tua attività

Fonte: Fisco e Tasse





Prodotti consigliati per te

29,90 € + IVA
26,90 € + IVA
15,90 € + IVA
14,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)