IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 21/10/2019

Contante 2020: modifiche all'utilizzo nella Legge di bilancio 2020

Tempo di lettura: 1 minuto
stipendio contante

Legge di stabilità 2020: il decreto fiscale modifica il regime dell’utilizzo del contante che scende fino a 1.000 euro

Commenta Stampa

A decorrere dall’1 gennaio 2020 la soglia per l'utilizzo dei contanti scende a 2.000 euro, e a 1.000 euro dal 2022. Questa novità, contenuta nel decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio 2020 si inserisce nelle misure di contrasto all'evasione fiscale approvate dal Governo, e riassunte nell'articolo Lotta al contante 2020:le misure approvate a cui si rimanda per approfondimenti.

In particolare, la norma introduce le modifiche all’articolo 49 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231 volte a ridurre progressivamente dapprima a 2000 euro e successivamente a 1000 euro la soglia che limita le transazioni in denaro contante che possono essere effettuate al di fuori del circuito degli intermediari bancari e finanziari
abilitati.
Attualmente, la norma vigente prevede il divieto di trasferire denaro contante e titoli al portatore in euro e in valuta estera per un valore complessivamente pari o superiore a 3.000 euro. Per effetto della novella e del nuovo limite, fissato dapprima a 2.000 euro con decorrenza 1 gennaio 2020 - 31 dicembre 2021 e poi a 1000 euro, a decorrere dal primo gennaio 2022, sarà quindi consentito il trasferimento, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, siano esse persone fisiche o giuridiche, quando il valore oggetto del trasferimento è complessivamente inferiore a 2.000 e 1000 euro. Quindi il trasferimento massimo consentito in contanti euro 1.999,99 fino al 31 dicembre 2021, euro 999,99 a decorrere dal 1 gennaio 2022.

La medesima modifica è apportata, per ragioni di coerenza sistematica, alla soglia relativa alla negoziazione a pronti di mezzi di pagamento in valuta svolta dai cambia valute.

Come indicato nella relazione illustrativa, la disposizione non produce nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, essendo peraltro assistita da una regime transitorio capace di neutralizzare qualsiasi effetto a regime.
 

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IMU 2021: acconto e saldo (excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE