HOME

/

PMI

/

REGIME FORFETTARIO

/

FORFETTARI: ATTENZIONE ALL'ACCONTO IN DICHIARAZIONE

1 minuto, Redazione , 24/09/2019

Forfettari: attenzione all'acconto in dichiarazione

Dichiarazione dei redditi 2019: attenzione per forfettari. Ecco quando è dovuto l'acconto

Devo anche pagare l'acconto per il prossimo anno? E' questa una delle domande a cui rispondono frequentemente i professionisti alle prese con le dichiarazioni dei redditi. Se la domanda è poi posta da un minimo o da un forfettario la risposta non è immediata. Infatti, per i soggetti che adottano il regime dei minimi o il regime forfetario, occorre operare le seguenti distinzioni:

  • i soggetti che hanno applicato il regime dei minimi nel 2018 e lo continuano nel 2019, devono versare l’acconto dell’imposta sostitutiva del 5%, con le analoghe modalità previste ai fini IRPEF;
  • i soggetti che hanno applicato il regime forfetario nel 2018 e lo continuano nel 2019, devono versare l'acconto dell'imposta sostitutiva del 15%, con le analoghe modalità previste ai fini IRPEF;
  • i soggetti che hanno adottato nel 2018 il regime dei minimi, e nel 2019 sono transitati nel regime ordinario (contabilità semplificata o ordinaria) devono versare l’acconto 2019 dell’imposta sostitutiva (codice tributo “1793”) e, dovranno indicare quanto versato nel quadro RN del mod. REDDITI 2020 PF;
  • i soggetti che hanno adottato nel 2018 il regime forfetario, e nel 2019 sono transitati nel regime ordinario (contabilità semplificata o ordinaria) devono versare l’acconto 2019 dell’imposta sostitutiva (codice tributo “1790”) e, dovranno indicare quanto versato nel quadro RN del mod. REDDITI 2020 PF;
  • i soggetti che hanno applicato il regime dei minimi nel 2018, e nel 2019 sono transitati nel regime forfetario, devono versare l'acconto 2019 dell'imposta sostitutiva dei minimi (codice tributo “1793”), e dovranno indicare quanto versato nel quadro LM del modello Redditi 2020;
  • i soggetti che nel 2019 hanno aderito al nuovo regime forfetario non sono tenuti a versare l’acconto dell’imposta sostitutiva 2019, in quanto manca la base di riferimento.

Come sempre è facile confondersi nella giungla delle norme tributarie.

Si precisa infine che la proroga dei versamenti al 30 settembre prevista dal cd Decreto Crescita riguarda anche questa tipologia di contribuenti. Se infatti nei primi giorni di pubblicazione del 34/2019 convertito in legge, i principali dubbi riguardavano il perimetro soggettivo della proroga, con la Risoluzione 64/E l’Agenzia ha chiarito il loro coinvolgimento.

Per un calcolo della convenienza ti potrebbe interessare il Pacchetto "Regime forfettario 2021 e convenienza (eBook + excel)" contenente 1 ebook sul regime forfettario 2021 + 1 excel per la gestione fiscale e calcolo convenienza rispetto al regime ordinario + 3 fogli excel per il calcolo fatture di:

  1. Agente di commercio regime forfettario
  2. Professionista regime forfettario 
  3. Ditta individuale regime forfettario

Tag: REGIME FORFETTARIO REGIME FORFETTARIO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Ale - 17/06/2020

Buongiorno, una precisazione, i soggetti che hanno applicato il regime dei minimi nel 2019, e nel 2020 sono transitati nel regime forfetario, devono versare l'acconto 2020 dell'imposta sostitutiva con il codice dei minimi (codice tributo “1793”) e non con il codice del forfettario? Ma l'anno prossimo si dovrà indicare quanto versato di acconto nel quadro LM del modello Redditi 2020 del forfettario o del minimo? Grazie molte

Cristian - 29/09/2019

Buonasera, mi scusi, non ho capito il riferimento al metodo previsionale.

Cristian - 28/09/2019

Le chiedo gentilmente se ho ben capito, nel caso in cui la fisica non abbia altro reddito oltre alla propria attività e dal 2019 è “passata” dal regime normale (ordinario o semplificato) al regime forfettario, è esonerata dal pagamento dall'acconto per l’imposta sostitutiva. Invece, cosa accade per gli acconti IRPEF?

Luigia Lumia - 29/09/2019

L'imposta Irpef in questo caso non è dovuta. In base al metodo previsionale non vi saranno redditi che generano imposta Irpef ma solo sostitutiva.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI · 04/01/2022 Fattura elettronica 2022 per i forfettari. Confermato ma manca la data di decorrenza

Estensione obbligo di fatturazione elettronica ai forfettari. Il Consiglio europeo dà l'ok. Manca la data di decorrenza per l'Italia

Fattura elettronica 2022 per i forfettari. Confermato ma manca la data di decorrenza

Estensione obbligo di fatturazione elettronica ai forfettari. Il Consiglio europeo dà l'ok. Manca la data di decorrenza per l'Italia

La Fattura del professionista forfettario 2022: casi pratici di compilazione

Come deve emettere una fattura, il professionista in regime forfettario: tutti i dati indicare e i riferimenti normativi per non sbagliare

Forfettari: il problema dei contributi previdenziali volontari

Le eccedenze di versamento di contributi previdenziali e quelli versati volontariamente sono deducibili solo dal reddito complessivo ai fini Irpef

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.