IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 10/07/2019

Navi e trattamento IVA: la complessità del servizio fa crescere l’aliquota al 22

Tempo di lettura: 1 minuto
traghetti

L’Agenzia chiarisce il trattamento Iva dei servizi di animazione e somministrazione offerti sulle navi

Commenta Stampa

Con la risposta all’interpello n°225 pubblicata il 5 luglio, l’amministrazione finanziaria chiarisce il trattamento IVA dei servizi di animazione e somministrazione forniti sulle “motonavi da traffico” abilitate a eseguire servizi di trasporto marittimo.

In particolare la società istante, proprietaria delle moto navi ha chiarito la volontà di voler aggiungere, al servizio di trasporto, anche:

  • la somministrazione di una bevanda per passeggero,
  • la sommaria descrizione dei luoghi oggetto di visita da parte del personale di bordo ai passeggeri durante il tragitto.

La Società fa presente che per tutti i suddetti servizi i passeggeri pagherebbero un corrispettivo omnicomprensivo e, secondo la propria interpretazione, riconduce le prestazioni aggiuntive all’interno del perimetro delle prestazioni accessorie o complementari; in ragione di quanto appena detto le prestazioni in oggetto concorrerebbero a formare la base imponibile dell’operazione principale e per tanto assoggettate all’aliquota IVA del 5 per cento, ai sensi del numero 1-ter) della Tabella A, parte II-bis, allegata al d.P.R. n.633.

Secondo l’Agenzia invece, in base all’articolo 12 del d.P.R. n. 633 del 1972 e ai numerosi documenti di prassi che lo commentano, tra cui la risoluzione 1° agosto 2008, n. 337/E, una cessione di beni o una prestazione di servizi risulta accessoria a un'operazione principale quando integra, completa e rende possibile quest’ultima.

La somministrazione di alimenti e bevande, ha una finalità distinta rispetto a quella di integrare, completare e rendere possibile l’operazione principale del trasporto. Ne deriva un servizio complesso destinato a soddisfare esigenze diverse rispetto a quella della mera mobilità dei passeggeri: si tratta di esigenze turistico-ricreative che permettono di qualificare le prestazioni come generiche e quindi da assoggettare a IVA con aliquota del 22 per cento.

Fonte: Agenzia delle Entrate


1 FILE ALLEGATO:
Interpello 225

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE