Rassegna stampa Pubblicato il 26/09/2018

Decreto tavolare: pubblicati i codici tributo F24 ELIDE

Tempo di lettura: 1 minuto
f24 elide

Ecco i codici tributo per il versamento con F24 Elide delle somme dovute a seguito della notifica di avvisi di liquidazione emessi dagli uffici dell'Agenzia delle Entrate

Pubblicati dalle Entrate, con la Risoluzione 69/E del 25 settembre 2018, i 4 codici tributo da utilizzare per versare con F24 Elide le somme dovute a seguito della notifica di avvisi di liquidazione emessi dagli uffici dell'amministrazione.

Infatti, il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 26 giugno 2018 aveva esteso le modalità di versamento con F24 ELIDE alle somme dovute per il pagamento, tra l’altro, dell’imposta ipotecaria a seguito di notifica di avvisi di liquidazione per operazioni inerenti al servizio ipotecario.

Perciò, per consentire il versamento dell’imposta ipotecaria sui decreti tavolari (art. 91 del R.D. n. 499/29), a seguito di notifica degli avvisi di liquidazione emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate, si istituiscono i seguenti codici tributo da utilizzare esclusivamente tramite il modello di pagamento “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE):

A201 DECRETO TAVOLARE - IMPOSTA IPOTECARIA
A202 DECRETO TAVOLARE - SANZIONE
A203 DECRETO TAVOLARE - INTERESSI
A204 DECRETO TAVOLARE - SPESE DI NOTIFICA

In sede di compilazione del modello “F24 ELIDE”, i suddetti codici tributo sono  esposti in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”,indicando:

  • nella sezione “CONTRIBUENTE”, nei campi “codice fiscale” e “dati anagrafici”, il codice fiscale e i dati anagrafici del soggetto che effettua il versamento;
  • nella sezione “ERARIO ED ALTRO”:
    • nel campo “tipo”, la lettera “F (Registro)”;
    • nel campo “codice”, il codice tributo;
    • nei campi “codice ufficio”, “elementi identificativi” (composto da 17 caratteri alfanumerici) e “anno di riferimento”, i corrispondenti dati forniti dall’ufficio dell’Agenzia delle entrate, riportati nell’atto notificato al contribuente.

Il campo “codice atto” non deve essere valorizzato.

Ti potrebbe interessare l'e-book  Registro: la tassazione dei contratti nelle società

Sul Business Center scopri e-book e fogli di calcolo in promozione

Fonte: Fisco e Tasse





Prodotti consigliati per te

 
4,90 € + IVA
 
3,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)