pensioni accordo

Rassegna stampa Pubblicato il 25/06/2018

Quota 100 forse già nel 2019?

Chi è interessato , quando e come si realizzerebbe il sistema di Quota 100 per le pensioni annunciato dal Governo Conte. I dati INPS

Il ministero dell'Interno Salvini ha lasciato intendere nei giorni scorsi che il sistema di calcolo per andare in pensione con la  cd Quota 100 (da raggiungere sommando età anagrafica e anni di contributi versati)  è considerato molto urgente dal Governo e fattibile già nel 2019. Il cambiamento riguarderebbe in realtà, per ora, solo il caso di chi puo contare su  64 anni di età e 36 di contributi.

L'altro regime in fase di studio cioe Quota 41 ,  come numero minimo di anni di contribuzione versata  necessario per uscire dal mondo del lavoro a qualsiasi età,  sembra di piu difficile realizzazione, in tempi brevi . Per questo motivo nelle intenzioni del Governo la prima mini riforma riguarderebbe chi ha almeno 64 anni nel 2019 ovvero i nati nel 1955.

Il Sole 24 ore ha messo in evidenza che prendendo in considerazione gli iscritti al Casellario degli attivi Inps,  nell'ultimo anno certificato - 2016 - e nella classe di età 60-64 anni si contano poco meno di un milione di iscritti, per una media di circa 200mila  possibili nuovi pensionati all'anno.   per la maggior parte  lavoratori residenti al nord , del settore privato, dipendenti e autonomi ( esclusi gli stagionali).  si può arrivare a una prima stima di 300mila pensionandi  sulla base del  requisito anagrafico dei 64 anni ma ovviamente non tutti potrannno vantare  36 anni di contributi versati con non più di tre anni di contribuzione figurativa. 

 Fatti salvi i dettagli sulla nuova anzianità, si conferma la stima di maggiore spesa per 5 miliardi l’anno, compensata  solo parzialmente con lo stop all’Ape sociale, il finanziamento-ponte  ai 63enni disoccupati con 30 anni di contributi (36 per determinate categorie).

La novità di Quota 100  finisce quindi per svantaggiare i lavoratori disoccupati o disabili o che assistonono malati e anziani , destinatari della misura che dovrebbe esserre rottamata 

Sull'argomento è intervenuto anche   il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, che ha  sottolineato il rischio che  l’eventuale ricalcolo  contributivo  per chi oggi optasse per “quota 100” , non garantirebbe in pieno l’equilibrio dei conti.

Per tutte le novità segui il nostro DOSSIER gratuito: Come cambiano le pensioni,novità 2017-2018

 

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)