Rassegna stampa Pubblicato il 09/08/2017

Isola di Lampedusa: ripresa degli adempimenti tributari

168x126 testo unico imposte sui redditi - tasse

Ripresa degli adempimenti tributari diversi dai versamenti non eseguiti dai cittadini nell'isola di Lampedusa

Ieri l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un provvedimento (Protocollo n. 157040/2017) riguardante la ripresa degli adempimenti tributari, diversi dai versamenti, non eseguiti per effetto delle disposizioni emanate in seguito all’eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa nell’isola di Lampedusa – Articolo 21-bis del DL 13/2017 convertito, con modificazioni, dalla legge 13 aprile 2017, n. 46. In particolare è stato disposto che :

  • Il presente provvedimento si applica nei confronti:
    • delle persone fisiche, anche in qualità di sostituti d’imposta;
    • dei soggetti diversi dalle persone fisiche, compresi i sostituti d’imposta, individuati dall’articolo 3, commi 3 e 4, dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3947 del 16 giugno 2011, aventi alla data del 12 febbraio 2011 il domicilio fiscale o la sede operativa nel comune di Lampedusa e di Linosa, che hanno usufruito della sospensione dei termini degli adempimenti tributari previsti dai provvedimenti indicati nella normativa di riferimento nel periodo compreso tra il 16 giugno 2011 e il 15 dicembre 2017.
  • Gli adempimenti tributari, diversi dai versamenti e da quelli indicati nel punto successivo, per i quali i termini di effettuazione sono scaduti nel periodo di sospensione, sono eseguiti con le modalità ordinariamente previste per i singoli adempimenti entro la data del 31 gennaio 2018.
  • I soggetti che avrebbero dovuto presentare le dichiarazioni fiscali nei termini compresi nel periodo di sospensione, assolvono tali adempimenti entro la data del 31 gennaio 2018.
  • Le dichiarazioni fiscali non presentate per effetto della sospensione sono trasmesse in via telematica, direttamente o tramite i soggetti abilitati, utilizzando i modelli relativi al periodo d’imposta cui si riferiscono, approvati con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate. I predetti modelli sono resi disponibili gratuitamente dall’Agenzia delle entrate in formato elettronico. Nella casella “Eventi eccezionali” deve essere indicato il codice “ 9” per le dichiarazioni relative all’anno d’imposta 2010 e il codice “3” per le dichiarazioni relative agli anni d’imposta dal 2011 al 2016.

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per Provvedimenti

 
42,00 € + IVA
 
26,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)