168x126 avvocati

Rassegna stampa Pubblicato il 09/08/2017

Equo compenso avvocati: ecco il DDL

Approvato in Consiglio dei ministri il ddl sull'equo compenso riservato agli avvocati

E' stato approvato il testo del disegno di legge a favore dell'equo compenso degli  avvocati    che intende porre rimedio ad  alcune situazioni di «squilibrio» nei rapporti contrattuali  tra i professionisti legali e i clienti  con maggiore forza come banche,  assicurazioni , imprese.

Per questo vengono definite le clausole  dette vessatorie che vengono vietate.  Il ministro Orlando ha espresso soddisfazione e ha sotolineato che  «si tratta di novità attese da tempo soprattutto dai giovani, sottoposti a una sorta di caporalato intellettuale. Inoltre si apre la strada per un ragionamento che riguarda anche altre professioni». Infatti  gli altri Ordini sperano che il disegno di legge faccia da traino a un ulteriore provvedimento ad ampio raggio.  Il presidente  della commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi,  invita  a «collegare» il Ddl relativo agli avvocati al  suo disegno di legge, in discussione in Commissione.  

Il presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri Zambrano afferma che  un  riferimento a tariffe generali è necessario  sia per il committente che deve districarsi nel mercato  che  per il professionista in quanto  «L’abolizione delle tariffe ha portato a ribassi eccessivi e ha peggiorato la qualità delle prestazioni»,.   mentre dalla  Federazione nazionale dei medici  arriva l'osservazione che il  Ddl concorrenza , appena approvato,  aprendo le porte del mercato alle società di capitali peggiora la situazione in particolare per i giovani professionisti , sia quelli assunti dalle societa di consulenza che quelli che tentano la strada del lavoro autonomo  

Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni  critica la  corsia preferenziale riservata agli avvocati e afferma che i parametri minimi dovrebbero essere  utilizzati solo nei casi in cui il committente sia la pubblica amministrazione, anche perchè «Con l’entrata in vigore del Ddl concorrenza -è scattato l’obbligo di offrire il preventivo e quindi nei rapporti con i privati potrebbe non avere senso applicare l’equo compenso».

Sul DDL Concorrenza vedi Equo compenso professionisti DDL in Commissione

Ti può interessare  anche l'abbonamento ai COMMENTI ALLA GIURISPRUDENZA FISCALE E DEL LAVORO: I nostri esperti legali commentano settimanalmente le pronunce piu interessanti con analisi normative, orientamenti giurisprudenziali e  testo integrale delle sentenze.

Guarda qui l'indice delle ultime uscite!

Fonte: Il Sole 24 Ore


1 FILE ALLEGATO

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)