ACE aiuto alla crescita economica

Rassegna stampa Pubblicato il 04/08/2017

Ace 2017: firmato il decreto attuativo del MEF

Aiuto alla crescita economica 2017: firmato ieri il decreto attuativo dal Ministro dell'Economia e delle Finanze

Nel decreto attuativo firmato ieri dal Ministro dell'Economia e delle Finanze, è previsto che le condotte assunte fino a questo momento, rientrano nella clausola di salvaguardia. In pratica, indipendentemente dal comportamento assunto dal contribuente nei periodi d’imposta pregressi, la base Ace si rende definitiva.  Ecco le principali indicazioni :

  • l’incremento di patrimonio netto derivante da finanziamenti infragruppo infruttiferi o a tasso diverso da quello di mercato erogati dai soci, non rileva nella variazione in aumento del capitale proprio
  • le riserve formate con utili derivanti dalla valutazione al fair value degli strumenti finanziari derivati non sono rilevanti per il calcolo della variazione in aumento del capitale proprio.
  • sterilizzazione della base Ace per incrementi di titoli e valori mobiliari, diversi dalle partecipazioni, incluse le quote di Oicr
  • non rilevano come variazione in aumento del capitale proprio le plusvalenze iscritte per effetto di conferimenti d’azienda o di rami d’azienda.

L’entrata in vigore della previsione è fissata al 2018 e, come le altre, non incide sui comportamenti pregressi. 

Potrebbe interessarti il tool:  Nuova ACE 2017 - Aiuto alla Crescita Economica File excel che consente di determinare se il nuovo incentivo alla capitalizzazione delle imprese (ACE), è dovuto e quale è il relativo beneficio fiscale

Fonte: Il Sole 24 Ore



Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)