HOME

/

PMI

/

BANCHE E IMPRESE

/

IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI A MEDIO-LUNGO TERMINE: ECCO COME VERSARE

1 minuto, Redazione , 21/04/2017

Imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio-lungo termine: ecco come versare

Modalità di versamento dell’acconto dell’imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio e lungo termine nella risoluzione di ieri dell'Agenzia

Il decreto fiscale 193/2016 collegato alla Legge di stabilità 2017 ha modificato la disciplina dell'imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio-lungo termine. In particolare, con l’articolo 7-quater, commi da 33 a 35, del DL 193/2016 il legislatore ha previsto la presentazione di un’unica dichiarazione da trasmettere, in via telematica, con la quale i soggetti tenuti provvedono all’autoliquidazione dell’imposta sostitutiva da versare.

In applicazione delle nuove previsioni l’obbligo della dichiarazione telematica sorge in relazione alle operazioni effettuate nell’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017 e, dunque, nel caso di esercizio coincidente con l’anno solare, la dichiarazione telematica per le operazioni effettuate nel 2017, verrà presentata entro il 30 aprile 2018. Infatti, il decreto stabilisce che gli enti tenuti provvedono a versare, a titolo di acconto, una somma pari al 95% dell’imposta sostitutiva che risulta dovuta sulle operazioni effettuate nell’esercizio precedente; l’obbligo di versamento dell’acconto disposto dal legislatore, prescinde, dunque, dalla presentazione della dichiarazione telematica.

Pertanto, gli enti che effettuano le operazioni indicate dagli articoli 15 e 16 del DPR n. 601 del 1973, devono corrispondere, nel caso di esercizio coincidente con l’anno solare,

  • entro il 30 aprile 2017, la prima rata dell’acconto, calcolata nella misura del 45 % dell’acconto complessivamente dovuto.
  • entro il 31 ottobre 2017, devono provvedere a versare la seconda rata di acconto dell’imposta sostitutiva, nella misura del 55% dell’acconto complessivo.

Il versamento degli acconti può essere effettuato mediante il modello F24 utilizzando il codice tributo 1545. Si precisa che fino al 31 dicembre 2017, i pagamenti possono essere effettuati con il modello F23 ed i relativi codici tributo ordinariamente previsti. 

Forse potrebbe esserti utile l'interessantissimo libro "Come difendersi dalla centrale rischi e dal default del conto corrente" a cura di Marcella Caradonna pubblicato da Maggioli Editore

Tag: BANCHE E IMPRESE BANCHE E IMPRESE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BANCHE E IMPRESE · 12/01/2022 Cessione quinto 1 trimestre 2022: i tassi aggiornati

I tassi per la cessione del quinto in vigore dal 1 gennaio 2022. Messaggio INPS n.95 del 10 gennaio 2022

Cessione quinto 1 trimestre 2022: i tassi aggiornati

I tassi per la cessione del quinto in vigore dal 1 gennaio 2022. Messaggio INPS n.95 del 10 gennaio 2022

Brexit: cosa cambia per pagamenti e investimenti

ABI fornisce alcuni chiarimenti sui dubbi più frequenti di chi intrattiene rapporti con il Regno Unito dopo la Brexit: vediamo una sintesi

Cessione quinto 2021: i tassi dal 1 ottobre

Tassi aggiornati per il IV trimenstre 2021 per la cessione del quinto delle pensioni. Messaggio INPS n. 3341 del 5 ottobre 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.