HOME

/

FISCO

/

PACE FISCALE 2020

/

ROTTAMAZIONE CARTELLE ESATTORIALE 2017: LA CIRCOLARE DELL'AGENZIA

2 minuti, Redazione , 09/03/2017

Rottamazione cartelle esattoriale 2017: la Circolare dell'Agenzia

Pubblicata ieri la circolare dell'Agenzia delle Entrate sulla definizione agevolata delle cartelle di Equitalia con i chiarimenti. Probabile proroga al 21 aprile 2017

La rottamazione delle cartelle esattoriali è stata finalmente oggetto di chiarimenti nella circolare 2/e dell'Agenzia delle Entrate di ieri.

Com'è noto, i contribuenti hanno tempo fino al 31 marzo per presentare agli Agenti della riscossione la dichiarazione su quali debiti intendono attivare la procedura di definizione agevolata introdotta dal Dl n. 193/2016 che può essere presentata per tutte le somme affidate agli Agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2016 e permette di evitare di pagare sanzioni e interessi di mora, versando solo il capitale, gli interessi, le spese sostenute per le procedure di recupero del credito e l’aggio dovuto agli Agenti della riscossione. 

In particolare, possono presentare la dichiarazione i debitori i cui carichi risultano affidati agli Agenti della riscossione dal 2000 al 2016 e pertanto è ancora possibile definire i carichi affidati nel 2016 per i quali alla data  del 31 dicembre 2016 non è stata notificata la cartella di pagamento al debitore, ma della cui esistenza l’Agente della riscossione ha avvisato il debitore mediante comunicazione inviata per posta ordinaria.

Interessante sottolineare, come, in base al Dl n. 193/2016, il contribuente ha la facoltà di definire singolarmente ciascuno dei carichi iscritti a ruolo o affidati dal 2000 al 2016. Non è quindi obbligato a definire tutti i carichi affidati che lo riguardano. Per i carichi che contengono solo somme dovute a titolo di sanzioni è stato chiarito che possono essere definiti, purché le sanzioni siano di carattere amministrativo-tributarie.

Infine il documento di prassi chiarisce che possono essere definiti anche i carichi in contenzioso, in questo caso il debitore con la presentazione della dichiarazione di adesione alla procedura si impegna a rinunciare ai giudizi relativi ai carichi che intende definire. Tale impegno non corrisponde tuttavia alla rinuncia al ricorso di cui all’art. 44 del d.lgs. n. 546 del 1997 (codice del processo tributario). 

Attenzione: se dopo aver avviato il procedimento, il contribuente non paga integralmente o paga in ritardo le somme da versare, la definizione perde di efficacia e la procedura non va a buon fine. In questi casi, gli eventuali versamenti effettuati sono acquisiti a titolo di acconto e riprendono a decorrere i termini di prescrizione e decadenza. Inoltre, salvo il caso in cui non sia stata pagata tempestivamente e integralmente la prima rata, non è più possibile rateizzare il debito residuo.

Tutto questo mentre il vice ministro Casero,ha risposto che se l’emendamento al decreto legge terremoto sarà dichiarato ammissibile, il Governo esprimerà parere favorevole sulla proroga del termine di adesione al 21 aprile 2017.

Allegato

Circolare dell'Agenzia delle Entrate del 08.03.2017 n. 2

Tag: PACE FISCALE 2020 PACE FISCALE 2020 CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Miky - 09/03/2017

Una volta la destra lo chiamava "condono fiscale" e la sinistra gridava allo scandalo. Ora la sinistra la chiama "rottamazione" è sdogana quello che di fatto è il vecchi condono fiscale. I contribuenti onesti.....si sono rott.......amati.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PACE FISCALE 2020 · 03/08/2021 Condono automatico: entro il 31 ottobre annullati i debiti fino a 5.000 euro

In GU n 183 del 2 agosto il decreto per condono automatico dei debiti fino a 5.000 euro per persone fisiche e soggetti diversi dalle persone fisiche.

Condono automatico: entro il 31 ottobre annullati i debiti fino a 5.000 euro

In GU n 183 del 2 agosto il decreto per condono automatico dei debiti fino a 5.000 euro per persone fisiche e soggetti diversi dalle persone fisiche.

Sospensione cartelle al 31 agosto e nuovi termini definizione agevolata: aggiornate le FAQ

Proroga al 31 agosto dei termini di riscossione e accertamento e differimento scadenze definizione agevolata: le nuove FAQ dell'Agenzia su saldo e stralcio e rottamazione ter

Sostegni-bis, nuovo stop alla riscossione

Le cartelle di pagamento restano ancora sospese fino al 30 giugno 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.