HOME

/

PMI

/

BANCHE E IMPRESE

/

FONDO DI SOLIDARIETÀ PER GLI INVESTITORI: GLI INDENNIZZI SONO ESENTI

1 minuto, Redazione , 13/01/2017

Fondo di solidarietà per gli investitori: gli indennizzi sono esenti

Non sono soggetti a imposizione gli indennizzi che risarciscono il valore di acquisto/sottoscrizione di strumenti finanziari emessi dagli istituti di credito del decreto “Salva banche”

Gli indennizzi che risarciscono il valore di acquisto o sottoscrizione di strumenti finanziari emessi dagli istituti di credito oggetto del decreto “Salva banche” (Dl 183/2015) non sono soggetti a imposizione . Con la risoluzione n. 3/E pubblicata il 12 gennaio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non è tassabile l’indennizzo erogato dal Fondo di Solidarietà. Il fodno era stato istituito appositamente dalla legge di Stabilità 2016 per gli investitori persone fisiche che, avendo acquistato obbligazioni dalle banche insolventi oggetto dell’intervento dello Stato, sono stati risarciti con un indennizzo erogato in via forfetaria a seguito di un’apposita istanza, oppure a conclusione di una procedura arbitrale.

Sotto il profilo fiscale, infatti, si tratta di un reintegro patrimoniale che non ha, conseguentemente, rilevanza ai fini delle imposte.
In particolare, nel comunicato stampa è stato chiarito che: "La legge di Stabilità 2016 ha istituito un Fondo di solidarietà per risarcire, almeno in parte, gli investitori che al 23 novembre 2015 (data di entrata in vigore del Dl 183/2015), erano in possesso di strumenti finanziari subordinati emessi dagli istituti di credito interessati dalla disciplina introdotta dal decreto “Salva banche”. Si tratta di

  • Banca delle Marche S.p.A.,
  • Banca popolare dell’Etruria e del Lazio- società cooperativa,
  • Cassa di risparmio di Ferrara S.p.A.
  • Cassa di risparmio della provincia di Chieti S.p.A.

Successive disposizioni hanno previsto che l’indennizzo fosse accessibile o presentando un’apposita istanza e fosse calcolato forfetariamente sul corrispettivo pagato per l’acquisto degli strumenti, oppure a seguito di arbitrato.

La risoluzione tiene conto della risposta fornita all’interrogazione parlamentare n. 3-02923 del 23 giugno 2016, secondo cui l’indennizzo forfettario, non parametrato alla mancata percezione dei proventi derivanti dai medesimi strumenti finanziari ma esclusivamente al corrispettivo pagato in sede di sottoscrizione o acquisto dei titoli, ha natura risarcitoria del danno emergente subito dall'acquirente dei titoli in ragione della violazione degli obblighi di informazione e diligenza previsto dalla normativa finanziaria. Pertanto, in base all’articolo 6, comma 2 del TUIR, l’indennizzo forfetario erogato dal Fondo di solidarietà non è soggetto a tassazione. Lo stesso trattamento si applica anche alle somme erogate attraverso l’attivazione arbitrale, alternativa all’erogazione diretta."

Per l'aggiornamento del commercialista scopri l'abbonamento alla Circolare del giorno una nota quotidiana di approfondimento monotematico sui problemi piu' caldi del momento.

Allegato

Risoluzione 3 del 12.1.2017

Tag: AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI COVID-19 BANCHE E IMPRESE BANCHE E IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BANCHE E IMPRESE · 01/11/2022 Mutui a tasso variabile: nulla la clausola Floor e possibile rimborso degli interessi

I soggetti che hanno sottoscritto contratti di mutuo variabile con clausola Floor, potranno richiedere il rimborso degli interessi addizionali generati da clausole vessatorie

Mutui a tasso variabile: nulla la clausola Floor e possibile rimborso degli interessi

I soggetti che hanno sottoscritto contratti di mutuo variabile con clausola Floor, potranno richiedere il rimborso degli interessi addizionali generati da clausole vessatorie

Fondo garanzia anticipi TFR/TFS: le istruzioni

Istruzioni operative INPS sulle modalità di funzionamento del Fondo di garanzia sui finanziamenti per l'anticipo del TFR DL 4/2019

Tassi cessione quinto dal 1 ottobre 2022

I tassi per la cessione del quinto di stipendi e pensioni in vigore per il IV trimestre 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.