Rassegna stampa Pubblicato il 19/07/2016

Distacco transfrontaliero: decreto approvato in CDM

Pubblicate le retribuzioni convenzionali 2015 per i lavoratori all'estero

Approvate dal consiglio dei ministri del 14 luglio misure di contrasto al fenomeno del distacchi abusivi o non autentici

Il Consiglio dei Ministri che si è riunito il 14 luglio 2016, alle ore 18.30 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, tra le varie misure, ha approvato un decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/67/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, concernente l’applicazione della direttiva 96/71/CE che disciplina il distacco transfrontaliero (ovvero il meccanismo in base al quale le imprese presenti nel territorio di uno stato membro prestano servizi tramite i propri lavoratori nel territorio di un altro stato ) e modifica il regolamento (Ue) n. 1024/2012 relativo alla cooperazione amministrativa attraverso il sistema di informazione del mercato interno (regolamento IMI).

Obiettivi fondamentali della normativa sono:

- contrastare il fenomeno del distacco abusivo, attraverso cui si realizzano la violazione dei diritti fondamentali dei lavoratori e pratiche di concorrenza sleale;

- agevolare la cooperazione tra gli Stati membri nell’accertamento dell’autenticità dei distacchi e nel perseguimento e nella repressione dei distacchi abusivi.

Sul tema ti puo interessare l'e book: Lavoro estero 190 risposte in 287 pagine di L. Rodella

Guarda tutti i nostri  completi E- book   e le brevi  Guide sui temi del lavoro dipendente

Fonte: Governo Italiano




Prodotti per Lavoro estero 2019, La rubrica del lavoro

42,00 € + IVA
35,70 € + IVA
 
16,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)