HOME

/

PMI

/

ASSEGNAZIONE AGEVOLATA DEI BENI AI SOCI

/

CESSIONE AGEVOLATA DI BENI AI SOCI 2016

1 minuto, Redazione , 05/07/2016

Cessione agevolata di beni ai soci 2016

La cessione agevolata dei beni segue per quanto compatibili le norme previste per l’assegnazione agevolata. Le precisazioni dell’Agenzia sulla cessione.

La Circolare dell’Agenzia delle Entrate n.26/e del 1° giugno 2016 ha fornito numerosi chiarimenti sull’assegnazione e la cessione agevolata di beni ai soci così come prevista dalla Legge di stabilità 2016 (L. 208/2015) ai commi 115-120 dell’art.1.

Fermo restando che per la cessione agevolata si applicano per quanto compatibili le norme previste per l’assegnazione agevolata, di seguito si riportano i principali chiarimenti della Circolare.

La prima questione che viene chiarita, è che il termine “cessione” usato dal legislatore comprende diversi istituti, tra cui ad esempio,

  • compravendita
  • permuta,
  • datio in solutum
  • conferimento in società.

Un secondo chiarimento riguarda il corrispettivo della cessione. E’ stato precisato che tale valore assume rilievo solo quando è pari o superiore “al valore normale del bene o al valore catastale.

Un terzo chiarimento riguarda gli effetti della cessione sul bene acquistato dal cessionario. In particolare la Circolare precisa che il costo fiscalmente riconosciuto del bene che deve assumere il cessionario è il corrispettivo pattuito per la cessione, indipendentemente dal valore normale eventualmente utilizzato dalla società cedente per determinare l’imposta sostitutiva.

Un ultimo chiarimento è riferito all’imponibilità delle plusvalenze realizzate mediante la cessione a titolo oneroso di beni immobili acquisiti da non più di cinque anni, come previsto dall’art.67 TUIR (DPR 917/86). L’operazione di cessione fissa il giorno a partire dal quale decorre il quinquennio di osservazione, perciò il socio assegnatario può cedere l’immobile senza generare plusvalenze solo dopo che sono trascorsi almeno cinque anni dalla cessione agevolata.

Se tuttavia la cessione agevolata viene effettuata al valore normale del bene, per determinare la plusvalenza occorre partire da questo costo, e quindi di fatto è improbabile che ci siano plusvalenze soprattutto se la data della vendita è ravvicinata. Un chiarimento espresso della circolare sarebbe stato molto auspicabile, in quanto da alcuni autori è stato sollevato il rischio di elusività dell'operazione, ma tuttavia sembra che ne' la norma, nè la circolare facciano temere una interpretazione cosi' restrittiva.

Segui le novità, gli approfondimenti, gli articoli contenuti nel Dossier dedicato all'assegnazione dei beni ai soci 2016

Per approfondire gli aspetti operativi abbiamo preparato un Pacchetto sull'assegnazione agevolata che comprende  3 e-book e 2 file excel (acquistabili anche separatamente):

  • E-book sugli aspetti normativi dell'assegnazione agevolata di beni ai soci;
  • E-book sulle scritture contabili dell'assegnazione;
  • formulario dei verbali con casi svolti e commentati
  • File excel per il calcolo delle imposte sull'assegnazione dell'immobile ai soci; sulla trasformazione agevolata e sull'estromissione dei beni
  • File excel per le società di comodo, che permette di eseguire il test di operatività “società di comodo” e il test sulle perdite sistematiche

Tag: ASSEGNAZIONE AGEVOLATA DEI BENI AI SOCI ASSEGNAZIONE AGEVOLATA DEI BENI AI SOCI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Miky - 05/07/2016

"datio in solutum" I nostri "amici" dell'Agenzia delle Entrate ci spiazzano, usano il latino, dopo che il nostro premier ci ha obbligati a studiare l'inglese per capire l'oggetto delle nuove normative varate dal governo. E' una presa di distanza, oppure una "lezione" di cultura generale ? Comunque, noi poveri contribuenti, dobbiamo stare svegli e essere preparati a tutto e su tutto, dal latino all'inglese.......e fra un po' aggiungeremo il cinese, per l'arabo non c'è problema, ci siamo abituati da anni.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNAZIONE AGEVOLATA DEI BENI AI SOCI · 15/06/2018 Assegnazione agevolata dei beni ai soci: il 18.06 scade la seconda e ultima rata

Lunedì 18 giugno 2018 scade il termine per versare la seconda e ultima rata delle imposte sostitutive dell’IRPEF/IRES e dell’IRAP, dovute a seguito di assegnazione / cessione agevolata di beni ai soci

Assegnazione agevolata dei beni ai soci: il 18.06 scade la seconda e ultima rata

Lunedì 18 giugno 2018 scade il termine per versare la seconda e ultima rata delle imposte sostitutive dell’IRPEF/IRES e dell’IRAP, dovute a seguito di assegnazione / cessione agevolata di beni ai soci

TAX DAY: i versamenti previsti per oggi 30 novembre 2017

Secondi acconti dichiarazioni dei redditi, rottamazione, voluntary disclosures bis, assegnazione agevolata beni ai soci: scade oggi il termine per i versamenti.

Assegnazione agevolata: domani ultimo giorno

Domani 30 settembre scade il termine per l'assegnazione o la cessione agevolata dei beni ai soci. Lunedì scadranno i termini per la voluntary e le liti pendenti

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.