Rassegna stampa Pubblicato il 12/05/2016

IRAP dei piccoli: importante sentenza della Cassazione e intervento nella Legge di Stabilità 2017

Sull'IRAP dei piccoli è intervenuta di recente un'importante sentenza della Cassazione. Il tema sarà comunque meglio definito nella prossima Legge di Stabilità 2017

Sull’Irap dei piccoli il Governo è al lavoro per trovare una soluzione con la prossima Legge di stabilità 2017. Sull’esenzione Irap di professionisti e imprese prive di autonoma organizzazione, anche alla luce della nuova sentenza delle Sezioni unite della Cassazione n. 9451/2016, che ha “affrancato” molti professionisti, artisti e piccoli imprenditori dall’obbligo di pagare l’Irap.

La sentenza n. 9451/2016 ha elaborato il principio di diritto per cui il presupposto impositivo dell’Irap, cioè il requisito dell’autonoma organizzazione, ricorre quando il contribuente:

  • sia, sotto qualsiasi forma, il responsabile dell’organizzazione e non sia, quindi, inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità ed interesse;
  • impieghi beni strumentali eccedenti il minimo indispensabile per l’esercizio dell’attività in assenza di organizzazione, oppure si avvalga in modo non occasionale di lavoro altrui che superi la soglia dell'impiego di un collaboratore che esplichi mansioni di segreteria ovvero mansioni esecutive.

Secondo la sentenza, il professionista, l’artista o l’imprenditore individuale che impiega un solo collaboratore che esplica mansioni di segreteria o meramente esecutive non è obbligato a pagare l’Irap.

Ha, invece, rilevanza ai fini dell'autonoma organizzazione e, quindi, dell'obbligo di pagare l'IRAP, la presenza di un collaboratore che svolga mansioni professionali in grado di potenziare l’attività del contribuente e non «di segreteria o generiche o meramente esecutive, che rechino all’attività svolta dal contribuente un apporto del tutto mediato o, appunto, generico».

Consulta le nostre proposte in materia di Iva: E-book e fogli di calcolo  per aiutarti nella tua attività quotidiana

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Determinazione imposta IRAP, Versamenti delle Imposte


Commenti

Sono anni ormai che si trascina questa querelle dell'IRAP dei liberi professionisti, ai quali, nell'incertezza della norma ( il cui modo applicativo dipende dalla umoralità del giudice tributario di turno), avevano due alternative, o farsi derubare dallo Stato (che ha incassato somme non dovute) o esporsi all'alea di un contenzioso tributario. Ora, che si voglia, per l'ennesima volta, prorogare l'incertezza normativa, appare per quello che è: il modo subdolo di incassare somme non dovute e che non verranno restituite, giacchè, sicuramente, il chiarimento normativo avrà valore solo postumo.

I nostri politici, ancora una volta, non si smentiscono.

Commento di Miky (15:20 del 12/05/2016)

prendiamo comunque atto che il governo sta facendo finalmente qualcosa di concreto rispetto alle chiacchiere del passato.

Commento di giuseppe depalo (19:53 del 14/05/2016)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)