IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 01/02/2016

Dichiarazione precompilata e invio dati spese sanitarie, le Faq delle Entrate

Tempo di lettura: 1 minuto
faq spese sanitarie per 730 precompilato

In vista della scadenza del 9 febbraio per la trasmissione dei dati delle spese sanitarie, le Entrate pubblicano alcune Faq per chiarire ambito soggettivo e oggettivo dell'obbligo

Commenta Stampa

Sono state pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate le prime Faq ufficiali sull’adempimento, definito dal Dm del 31 luglio scorso, riguardante l’invio delle prestazioni mediche da trasmettere al Sistema tessera sanitaria, il cui termine è stato prorogato al 9 febbraio prossimo.

Il primo importante chiarimento riguarda i soggetti tenuti alla trasmissione. Nessun obbligo scatta per fisioterapisti, logopedisti, e assimilati, non iscritti all’Ordine dei medici, e in generale per tutti i poliambulatori che non possiedono l’accreditamento per l’erogazione dei servizi sanitari. Nessun obbligo di invio scatta anche per gli iscritti all’Albo dei medici non titolari di partita Iva che svolgono prestazioni occasionali.  Nessun invio nemmeno per le spese relative alle prestazioni per le quali non è stato possibile acquisire il codice fiscale del contribuente.

Altro importante chiarimento riguarda le modalità operative con le quali lo studio medico associato deve trasmettere i dati. In questo caso, sarà il medico rappresentante legale (anche tramite intermediario delegato) che dovrà inviare i documenti fiscali indicando la partita Iva dello studio. Inoltre, se lo studio medico esercita l’attività nell’ambito di una società (Srl, Snc o Sas), e quest’ultima emette fattura nei confronti degli assistiti, le spese sanitarie erogate nel 2015 andranno trasmesse dalla struttura, ma solo se questa è accreditata per l’erogazione dei servizi sanitari. Anche in questo caso, sarà il medico rappresentante legale (anche tramite intermediario delegato) che dovrà inviare i documenti fiscali per conto dello studio.

Infine, viene precisato che la trasmissione dei dati relativi alle spese sanitarie segue il criterio di cassa, pertanto, nel caso di fattura emessa nel 2015, per la quale il pagamento sia stato effettuato a gennaio 2016, la spesa sanitaria non va trasmessa tra le quelle relative al 2015.

In Allegato le Faq pubblicate sul portale Progetto Tessera Sanitaria.

Per tutti gli aggiornamenti segui il Dossier dedicato alla Comunicazione delle spese sanitarie

Per predisporre l'invio delle spese sanitarie abbiamo predisposto GB Software Invio Dati Sanitari  in diverse configurazioni secondo le tue esigenze.

Fonte: Il Sole 24 Ore



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 paol paol - 06/02/2016
complimenti, vedo che anche altri cominciano a capire che lavorare è diventato reato su cui si cui si avventano normative impossibili da rispettare e col solo scopo di scoraggiare quella minima parte di persone che crede ancora di poter dare qualche cosa.la sostituzione degli italiani è in pieno atto.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Miky Miky - 01/02/2016
Ahhhhhhhhhh, si, si. Questa è proprio una semplificazione epocale !!! Ma io mi chiedo: in che modo, democraticamente, possiamo fermarli ? C'è un modo per neutralizzare questo "delirio di onnipotenza" dettato solo dalla insulsa pretesa di perseguire chi lavora ? Questo continuo affardellamento di obblighi e scadenze, con distinguo e esenzioni favorisce solo e unicamente l'economia della carta, dei burocrati, di chi campa su queste nuove normative che hanno, come unico risultato, quello di porre a carico della collettività finti lavoratori (gli smistatori di questa valanga di carta) che nulla producono . Non si risolleva il PIL in questo modo, anzi, a lungo andare questi obblighi produrranno l'effetto contrario, perchè sempre più persone saranno scoraggiate e demotivate dall'intraprendere una qualsiasi attività.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2020-12-31
Superbonus 110 per cento: calcolo del beneficio (Excel)
In PROMOZIONE a 59,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-20
Sospensioni fiscali - Calcolo rate (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2020-10-01
Usura Extra 2020 - Calcolo usura con perizia automatica
In PROMOZIONE a 53,20 € + IVA invece di 61,48 € + IVA fino al 2021-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE