Rassegna stampa Pubblicato il 27/10/2015

Legge di Stabilità 2016: beni immobili ai soci a valore catastale

L'agevolazione prevista per l'assegnazione dei beni ai soci dal Ddl di Stabilità 2016 comporta la tassazione in base al valore catastale e il dimezzamento dell'imposta di registro proporzionale

Il principale beneficio della nuova agevolazione prevista dal Ddl di Stabilità 2016 che consente di assegnare ai soci, dal 1° gennaio al 30 settembre 2016, gli immobili non strumentali per destinazione ovvero di trasformare la società in società semplice, sta nel calcolo della plusvalenza, che consente di determinare il valore normale (da confrontare con il costo fiscalmente riconosciuto) non utilizzando il prezzo di mercato, ma il valore catastale, previsto dall’articolo 52, comma 4, primo periodo, Dpr n. 131/1986, spesso inferiore non solo rispetto al prezzo di mercato e anche rispetto al costo fiscalmente riconosciuto, generando, così, una minusvalenza.

Inoltre, l’imposta da pagare non è l’Irpef, l’Ires, o l’Irap, ma è l’imposta sostitutiva dell’8% ovvero del 10,5% per le società considerate non operative in almeno due dei tre periodi di imposta precedenti a quello in corso al momento della assegnazione, cessione o trasformazione. Infine, il terzo motivo per utilizzare la nuova norma, è costituito dal dimezzamento dell’eventuale imposta di registro proporzionale e l’applicazione delle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa, solo se l’imposta di registro non è fissa, ma proporzionale.

Segui le novità, gli approfondimenti, gli articoli contenuti nel Dossier dedicato all'assegnazione dei beni ai soci 2016

Per approfondire gli aspetti operativi abbiamo preparato un Pacchetto sull'assegnazione agevolata che comprende  3 e-book e 2 file excel (acquistabili anche separatamente):

  • E-book sugli aspetti normativi dell'assegnazione agevolata di beni ai soci;
  • E-book sulle scritture contabili dell'assegnazione;
  • formulario dei verbali con casi svolti e commentati
  • File excel per il calcolo delle imposte sull'assegnazione dell'immobile ai soci; sulla trasformazione agevolata e sull'estromissione dei beni
  • File excel per le società di comodo, che permette di eseguire il test di operatività “società di comodo” e il test sulle perdite sistematiche

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Assegnazione agevolata dei beni ai soci, Comunicazione Beni in uso ai soci o familiari, Legge di bilancio 2019

SCARICALO A
16,90 € + IVA
8,56 € + IVA

IN PROMOZIONE A

7,60 € + IVA

Commenti

Ma una srl può assegnare ai soci solo singoli beni immobiliari (ad esempio immobili merce nel magazzino di una immobiliare di compravendita) o deve necessariamente procedere allo scioglimento della Società? Grazie,

Guido

Commento di Guido (20:21 del 28/10/2015)

COSA DOVREBBE PAGARE IL SOCIO DI UNA S.a.S., SE IL VALORE CATASTALE TOTALE DEGLI STESSI E' DI €.395.000,00 con un debito di €.65.000,00 ?

Commento di ROSA SAS (18:53 del 31/12/2015)

ma gli altri soci si vedranno diminuire il valore della loro partecipazione in seguito all'assegnazione di un immobile della società, come verranno risarciti?

Commento di LUCA (12:03 del 12/01/2016)

l'immobile assegnato ai soci e subito dopo rivenduto a terzi che tipo di plusvalenze genererebbe a seguito di questa seconda cessione?

Commento di pier paolo (21:57 del 18/01/2016)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)