Rassegna stampa Pubblicato il 06/10/2015

Canone Rai in bolletta, rilancio del progetto

Il Governo rilancia il progetto del pagamento del canone Rai attraverso la bolletta elettrica

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha rilanciato il progetto del pagamento del canone Rai attraverso la bolletta elettrica. La Rai incassa circa 1,7 miliardi di euro dal canone, pari a 113,50 euro, uno dei più bassi in Europa. Le famiglie che evadono sono stimate nel 27% in totale, più i morosi (l’8% del totale) e chi disdetta l’abbonamento. Le famiglie che pagano il canone Rai sono circa 17 milioni, mentre le utenze elettriche residenziali sono circa 22 milioni sulle 28 totali. L’obiettivo del Governo è far pagare un canone (un po' più ridotto) ai proprietari di prime case e alle famiglie in affitto. Resta il  problema delle seconde case, che pagano l’elettricità, ma non il canone, e quello delle aziende e degli esercizi che dovrebbero pagare il canone speciale.

 

Per le novità, gli approfondimenti e i dubbi consulta il nostro Dossier Canone Rai in bolletta

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti consigliati per te

 

GRATIS


Commenti

Se l'abbonamento alla RAI è una tassa è molto triste sapere che poichè lo Stato non riesce ad incassala deve ricorrere a tali mezzi.

Commento di Filippo (12:56 del 06/10/2015)

Non trovo giusto che il canone Rai (Euro 100,00) da pagare dal 2016 sulla bolletta elettrica debba essere uguale per tutti gli utenti. Vi sembra, infatti, equo che una famiglia, che vive in un monolocale di 60/70 mq, sia soggetta allo stesso canone di chi ha una villa con 20/30 camere e più? La soluzione giusta, secondo me, sarebbe quella di stabilire una percentuale fissa sul consumo elettrico rilevato dai singoli contatori. Chi più consuma più paga.

Commento di Vittorio Farina (13:20 del 06/10/2015)

Appoggio la mozione... Ma giustizia vorrebbe che la tassa fosse trasformata: certo non si può chiamarla tassa di possesso, se non dipende dal possesso di una TV. E chiamarla canone, dato che è una tassa a tutti gli effetti, è un vero e proprio inganno. Chiamiamola tassa per il sostentamento degli sprechi RAI, e facciamola finita.

Risposta di dawnraptor (15:22 del 06/10/2015) al commento di Vittorio Farina

Anche in questa occasione lo Stato vuole fare il furbetto... se tiene così tanto al pagamento del canone RAI e non trova il sistema per farla pagare agli abbonati perché non fa come i concorrenti "Premium" o "Sky"???? Non avrebbe più nessun problema. E invece vuol far pagare tutti quelli che hanno la corrente elettrica, o quelli che hanno un pc, o, ancora, quelli che hanno una tv ma hanno di meglio da guardare rispetto ai canali RAI....!

Commento di Riccardo (09:32 del 09/10/2015)

Il sistema ci sarebbe... basterebbe cifrare le trasmissioni, proprio come fanno le TV a pagamento. O paghi o non guardi. Ma allora diverrebbe dolorosamente chiaro a tutti quanta poca gente guardi la RAI... Si potrebbe imporre ad ogni trasmittente sul suolo nazionale di cifrare ulteriormente le proprie trasmissioni, una cifratura che scomparirebbe pagato il canone... così si sarebbe sicuri che chi guarda la TV ha pagato, indipendentemente dal canale che guarda.

Commento di dawnraptor (12:48 del 12/10/2015)

sono proprietaria di una prima casa e pago il canone se ho capito bene lo pagherei due volte

Commento di pia (10:17 del 13/10/2015)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)