IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 14/10/2014

Fabbricati categoria D: TASI in base al costo contabilizzato

La base imponibile TASI per i fabbricati di categoria catastale D si calcola assumendo il costo contabilizzato, al lordo delle quote di ammortamento, rivalutato con gli indici ministeriali

Commenta Stampa

I fabbricati di categoria catastale D, interamente posseduti da imprese, non censiti e distintamente contabilizzati, sono soggetti a Tasi, sulla base dell'aliquota deliberata dal Comune. Occorre, tuttavia, ricordare che su questi immobili grava la quota statale di Imu, pari allo 0,76% dell'imponibile. I Comuni hanno, tuttavia, il potere di elevare l'aliquota sino all'1,06%. Se il Comune si è avvalso di questa facoltà, non c'è, quindi, più spazio per applicare la Tasi, poiché la somma di Tasi e Imu non può superare l'aliquota massima Imu. L'unica eccezione riguarda i Comuni che, per attribuire agevolazioni all'abitazione principale, si sono avvalsi dello sforamento del tetto per lo 0,8 per mille. La base imponibile Tasi per i fabbricati D è comunque la stessa dell'Imu, quindi si assume il costo contabilizzato, al lordo delle quote di ammortamento, rivalutato con gli indici ministeriali.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 mario fontanazza mario fontanazza - 18/10/2014
se il fabbricato non e' censito mi spieghi come fai a sapere che sia ci categoria D ? grazie
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Luigia Lumia Luigia Lumia - 19/10/2014
E' possibile... quando i fabbricati D non sono censiti vengono pubblicati annualmente anche dei coefficienti per determinare la base imponibile. la rimando a questo articolo. http://www.fiscoetasse.com/approfondimenti/11832-fabbricati-gruppo-d-non-censiti-i-coefficienti-per-il-calcolo-dell-imu-e-della-tasi-2014.html Non sono esperta di attribuzioni catastali e quindi non so come funziona l'iter, pero' sono che per i fabbricati D è possibile, forse perchè l'attribuzione della rendita non è automatica comer gli altri immobili.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Luigi Luigi - 18/10/2014
Con circolare n.27/14 l'Agenzia delle entrate ha fra l'altro stabilito una proroga alla presentazione del modello F24 in forma cartacea in questi casi: -F24 precompilati dall’ente impositore (ad esempio Agenzia delle Entrate, Comuni, ecc.), con saldo finale superiore a 1.000,00 euro, a condizione che non siano indicati crediti in compensazione -Utilizzo di crediti d’imposta fruibili in compensazione esclusivamente presso gli agenti della riscossione Infine, tenuto conto che per numerosi contribuenti non titolari di partita Iva sono in corso, per il corrente anno, versamenti rateali di tributi, contributi e altre entrate tramite modello F24 cartaceo, sarà possibile continuare a effettuare i versamenti delle rate successive utilizzando la stessa modalità, fino al 31 dicembre 2014, anche per importi superiori a 1.000 euro e/o utilizzando crediti in compensazione, oppure se il saldo del modello è pari a zero. Poiché il problema si presenterà particolarmente al 16.12.14 quando ci sarà di versare a saldo TASI per 1^casa e IMU+TASI per 2^casa.Il mio quesito viene posto in relazione al fatto che talune banche eccepiscono di non aver avuto istruzione a riguardo dalla Sede Centrale e di conseguenza non accettano F24 superiori a €1.000.Non sarebbe il caso di chiarire meglio la portata di detta proroga da applicare anche nel caso di versamento di IMU e TASI? Grazie
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE