HOME

/

FISCO

/

DECRETI RISTORI - EMERGENZA CORONAVIRUS

/

DAL NUOVO DECRETO SALVA ROMA ANCHE L'AUMENTO DELL'ALIQUOTA TASI DELLO 0,8 PER MILLE

Dal nuovo decreto salva Roma anche l'aumento dell'aliquota TASI dello 0,8 per mille

Il nuovo provvedimento "salva Roma" che oggi dovrebbe essere varato dal Cdm, potrebbe contenere anche la possibilità per i Comuni di aumentare l'aliquota TASI fino allo 0,8 per mille

Entro oggi, data di scadenza del Decreto Salva Roma bis, dovrebbe essere presentato il nuovo provvedimento per scongiurare la bancarotta di Roma, dopo il ritiro giovedì 26 da parte del Governo del Decreto enti locali, noto come Decreto Salva Roma bis, il quale conteneva, tra le altre cose, proprio norme destinate alla capitale. La scelta di ritirare il decreto è stata dettata dalla volontà di Lega e Movimento 5 Stelle di proseguire nell'ostruzionismo alla Camera e ciò avrebbe comportato comunque la decadenza in quanto non sarebbe stato convertito in legge in tempo. Dallo stesso decreto in approvazione oggi, potrebbe arrivare anche la possibilità per i Comuni di alzare le aliquote 2014 della Tasi dello 0,8 per mille. I comuni potranno anche decidere dove e in che misura applicare tale incremento: se tutto sull'aliquota Tasi del 2,5 per mille sulla prima casa, che salirebbe così al 3,3; oppure tutto sull'aliquota per seconde abitazioni e altri immobili, che arriverebbe all'11,4 per mille inclusa l'Imu; oppure pro quota sulle due imposte precedenti.

Tag: DECRETI RISTORI - EMERGENZA CORONAVIRUS DECRETI RISTORI - EMERGENZA CORONAVIRUS

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Miky - 28/02/2014

E poi qualcuno ci deve spiegare perchè LA COLLETTIVITA' deve pagare i debiti di quell'ammasso di spreconi corrotti che si annida da sempre nel municipio romano. Senza distinzione di colore, partito o altro, lì è un magna-magna continuo a 360 gradi. Voto per il fallimento ! e il recupero del maltolto - chi ha rubato restituisca i soldi, compresi gli stipendi di tutti gli assunti, non per bisogno ma per politica clientelare.

Miky - 28/02/2014

Insomma, quante tasse ci saranno da pagare ? Nell'articolo vengono nominate tutte, sia quelle ipotizzate, sia quelle che dovevano essere assorbite dalla IUC, sia quelle che hanno assorbito le eliminate. Tutte potranno essere aumentate portiamo le chiavi delle nostre case ai sindaci, a questo punto, piuttosto che farci ammazzare di tasse, meglio lasciargli le nostre proprietà e rimanere vivi, andiamo tutti alla caritas, nei dormitori pubblici, negli androni dei municipi, nelle stazioni. Se non abbiamo diritto alle nostre case, sarà lo Stato, che ce le sta espropriando, a darci un tetto sotto cui ripararci. E BASTA ! CON QUESTA FOLLIA !

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

DECRETI RISTORI - EMERGENZA CORONAVIRUS · 30/07/2021 Esonero contributi professionisti: domande all'INPS entro settembre, alle Casse 31 ottobre

Pubblicato il decreto sull'esonero contributivo. Le domande di esonero, per gli autonomi INPS entro il 30 settembre, per gli altri enti previdenziali entro il 31 ottobre

Esonero contributi professionisti: domande all'INPS entro settembre, alle Casse 31 ottobre

Pubblicato il decreto sull'esonero contributivo. Le domande di esonero, per gli autonomi INPS entro il 30 settembre, per gli altri enti previdenziali entro il 31 ottobre

Ingresso in Italia, novità: mini-quarantena da UK e Irlanda del Nord e altre regole

Le regole per entrare in Italia dall'estero: gli elenchi dei Paesi. Green pass UE, proroga divieto da India Bangladesh Sri Lanka. Tutti i documenti ufficiali

Il credito di imposta sanificazione e DPI 2021: cosa c’è da sapere

Breve guida al credito di imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di DPI, che copre il 30% dei costi sostenuti durante i mesi di giugno, luglio e agosto 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.