Rassegna stampa Pubblicato il 11/02/2014

IUC, bollettino anche non precompilato dal Comune

La bozza di decreto attuativo sulla IUC lascerebbe al Comune la facoltà di precompilare i bollettini o anche di scegliere l'autoliquidazione da parte dei contribuenti

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze e l'Agenzia delle Entrate hanno preparato una bozza di decreto che, in attuazione di quanto previsto dall'art. 1, comma 689, della Legge di Stabilità 2014, stabilisce le modalità di versamento della nuova Imposta Unica Comunale (IUC), che è costituita dalla Tari e dalla Tasi. A differenza di quanto era indicato nella Legge di Stabilità 2014, tuttavia, dalla bozza di decreto emerge che il bollettino postale per il versamento della IUC potrebbe anche non essere precompilato dal Comune, il quale "può richiedere a Poste italiane l'integrazione dei bollettino prestampando l'importo del tributo". Ne deriva che il Comune avrebbe la facoltà di optare per la strada della classica autoliquidazione da parte del contribuente, che però così dovrebbe, come già successo per l'IMU, calcolarsi l'imposta sulla base delle aliquote e dei parametri decisi nelle delibere locali.

Consulta le nostre proposte in materia di Iva: E-book e fogli di calcolo  per aiutarti nella tua attività quotidiana

Ti potrebbe interessare il nostro Pacchetto IMU e TASI - IVIE e IVAFE 2019 (2 eBook + excel) contenente 2 eBook in pdf  e 1 file excel per il calcolo dell'IMU 2019 venduti anche singolarmente. Gratis puoi scaricare un fac-simile del contratto di comodato immobile con parenti in linea retta per la riduzione IMU

 

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Legge di Stabilità 2014, Versamenti delle Imposte, IMU-TASI-TARI (IUC) 2019 2020

 

GRATIS

 
4,90 € + IVA

Commenti

Ormai è un delirio, non ci si capisce più nulla, tranne che il nostro conto corrente è in rosso a furia di pagare tasse.

Oggi è arrivata la cartella della TARES (saldo 2013) si passa dai 200 Euro circa del 2012, ai 350 del 2013.

Un bell'aumento, non vi pare ?

Commento di Miky (16:15 del 11/02/2014)

Ciò è dovuto alla cancellazione IMU prima casa nonchè alla devastante evasione fiscale che consente a troppi di non pagare tasse mentre molti ne pagano tantissime.

Lasciamo stare poi l'inqualificabile PA che non riesce nemmeno a mandare un bollettino precompilato, costringendo i contribuenti alla solita perdita di tempo tra i vari CAF/commercialisti/consulenti/ecc.

Risposta di Guazza (20:03 del 11/02/2014) al commento di Miky

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)