Rassegna stampa Pubblicato il 08/11/2010

Impronta digitale: come comunicarla all’Agenzia e conservare i documenti fiscali nell’archivio informatico

168x126 firma digitale

Stabiliti i contenuti della comunicazione da inviare all’Agenzia relativa all’impronta digitale dell’archivio informatico

Con il Provvedimento del 25 ottobre 2010, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha approvato le disposizioni attuative relative alla comunicazione dell’impronta digitale dell’archivio informatico dei documenti rilevanti ai fini tributari, con riferimento ai periodi d’imposta 2010 e precedenti. Tale comunicazione deve essere inviata esclusivamente tramite il canale telematico Entratel o Fisconline, entro gennaio 2012. Si ricorda che, in virtù di quanto disposto dal D.M. 23 gennaio 2004 sulle modalità di assolvimento degli obblighi fiscali per i documenti informatici e la loro riproduzione su diversi tipi di supporto, le aziende possono distruggere fatture e altra documentazione cartacea dopo averla memorizzata su un supporto informatico, a condizione che generino l’impronta digitale.

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Firma Digitale e Pec, Archiviazione sostitutiva

 
89,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)