Rassegna stampa Pubblicato il 18/04/2001

Riccometro integrato con redditi e patrimoni esteri

Riccometro integrato con redditi e patrimoni esteri

In base al D.p.c.m. in materia di diritto allo studio universitario, approvato dal Consiglio dei Ministri del 4 Aprile e ora all'esame della Corte dei Conti, le borse di studio saranno destinate a una platea più vasta di destinatari.
Il provvedimento provvede ad innalzare gli importi minimi delle borse di studio: per gli studenti in sede, pendolari e fuori sede si passa, rispettivamente, da poco più di 2,7 milioni di lire, 3,6 e 6,5 milioni a 1.470 euro (più un pasto gratuito), 2.150 e 3.800 euro (valori 2001/02). Vale a dire circa 2,9 milioni di lire per gli studenti in sede, 4,3 milioni per i pendolari e 7,6 per fuori sede.
Le condizioni economiche dello studente verranno definite attraverso il riccometro delineato dal decreto legislativo 109/98 con una novità: l'indicatore della situazione economica all'estero, che deriva sia dai redditi percepiti che dai patrimoni posseduti oltreconfine.

Di recente pubblicazione segnaliamo Fiscalità Internazionale - Libro di carta, la guida più completa in circolazione per affrontare, in maniera operativa, tutti i principali temi e problemi della fiscalità internazionale.

Per approfondire consigliamo i nostri ebook disponibili nella sezione dedicata alla Fiscalità Estera - E-Book tra questi:

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Redditi esteri

16,90 € + IVA
14,90 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)