Rassegna stampa Pubblicato il 02/01/2009

Proteggere l'identità delle donne vittime di violenza

Occorre evitare la pubblicazione di dettagli che violino riservatezza e dignità

Occorre proteggere in modo efficace l'identità delle donne vittime di violenza. Nel riportare episodi di cronaca, i giornali devono astenersi dal pubblicare dettagli che violino la loro riservatezza e dignità.

Lo ha ribadito il Garante affrontando  il caso di un quotidiano veneto che aveva dato notizia di un'aggressione e di una violenza sessuale subite da una donna da parte del coniuge da cui era legalmente separata. Nell'articolo venivano rese note l'identità della vittima, la sua professione unitamente all'indirizzo dove la esercitava, l'indirizzo dove la donna viveva col marito e l'attuale indirizzo con relativa fotografia.

Ti potrebbe interessare l'eBook in pdf di recente pubblicazione La Privacy negli studi professionali (eBook 2019) e il Pacchetto Tutela della Privacy contenente due ebook in pdf di approfondimento. Per rimanere sempre aggiornato segui il nostro Dossier gratuito sulla Privacy

 

Fonte: Garante Privacy




Prodotti consigliati per te

149,00 € + IVA
129,00 € + IVA
199,00 € + IVA
169,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)