IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 12/06/2017

Compensazioni in F24 per i titolari di partita iva: codici tributo su misura

Tempo di lettura: 2 minuti
168x126 modello f24 online

Tre diversi allegati alla Risoluzione del 09.06.2017 n. 68, individuano caso per caso i codici tributo da indicare nella delega di pagamento, in caso di compensazione, secondo le nuove regole

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 68 del 09/06/2017
Fonte: Agenzia delle Entrate
Commenta Stampa

Pubblicati i codici tributo il cui utilizzo in compensazione necessita ora, per i soli soggetti titolari di partita Iva, l’uso “obbligato” dei servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Li ha resi noti l'Agenzia delle Entrate con la pubblicazione della Risoluzione del 9 giugno 2017 n. 68/E, chiarendo che le modifiche di recente introdotte dal Decreto legge 50/2017 hanno di fatto esteso il campo d’applicazione dei canali telematici delle Entrate, prevedendo in particolare, per i soli titolari di partita Iva, l’obbligo di utilizzare esclusivamente i servizi telematici messi a disposizione dalle Entrate - F24 web, F24 online, F24 cumulativo, F24 addebito unico – qualora essi intendano compensare, per qualsiasi importo, crediti Iva, annuali o relativi a periodi inferiori, crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito, all’imposta regionale sulle attività produttive e crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi.

A seguito di tale modifica sono stati individuati dei codici tributo il cui utilizzo in compensazione necessita ora, per i soli soggetti titolari di partita IVA, dell’utilizzo dei servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate. L’elenco dei relativi codici tributo è riportato nell’allegato 2.

L'agenzia precisa anche che nelle ipotesi di compensazione di tipo “verticale” o “interno”, ossia con somme a credito e a debito che rientrano nella stessa tipologia d’imposta, per esempio Iva da Iva, l’obbligo di presentare l’F24 tramite i canali telematici delle Entrate non sussiste. Naturalmente, se al netto delle compensazioni interne risulta un saldo positivo, ai fini dell’utilizzo o meno dei servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia tornano in campo le regole generali.

Nel documento di prassi vengono riportati anche utili esempi:

Se in sede di compilazione del modello di pagamento F24, in corrispondenza della colonna “importi a debito versati” è esposto il codice tributo “2002” [Ires - acconto seconda rata o acconto in unica soluzione] per euro 10.000 e in corrispondenza della colonna “importi a credito compensati” sono esposti, ciascuno per euro 5.000, i codici tributo:

  • “2003” [Ires - saldo]
  • “6099” [credito IVA - dichiarazione annuale]

devono essere utilizzati i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate. Ciò in quanto il pagamento dell’acconto Ires (codice “2002”) avviene, seppur parzialmente, utilizzando in compensazione un credito IVA (codice “6099”). Tale operazione è da considerarsi come compensazione “orizzontale” o “esterna”: infatti, il codice “2002” non è associato, nella colonna 4 dell’allegato 3, al codice credito “6099” (colonna 2 del medesimo allegato).

Viceversa, possono essere utilizzati servizi telematici alternativi a quelli messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate (in ipotesi, il servizio home banking), qualora la medesima delega esponga, in corrispondenza della colonna “importi a credito compensati”, il solo codice tributo “2003”, evidenziando un saldo positivo pari a euro 5.000, qualora lo stesso sia versato con mezzi diversi dalla compensazione.

Per approfondire scarica la Circolare del Giorno Compensazioni, chiarimenti Agenzia delle Entrate con tutti i chiarimenti che l'Agenzia delle Entrate ha fornito importanti in merito alla decorrenza delle nuove regole con la Risoluzione 57/E del 4.5.2017, disponibile anche in Abbonamento annuale!



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Affrancamento partecipazioni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2060-12-31
Affrancamento terreni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE