Normativa del 08/07/2016

Quando il canone Rai non va in bolletta: ecco i codici tributo

canone rai con f24

C’è tempo fino al 31 ottobre per il versamento tramite F24 del canone di abbonamento tv, nei casi in cui non sia possibile l'addebito nella bolletta elettrica

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 53 del 07/07/2016
Fonte: Agenzia delle Entrate

Esclusivamente per il 2016, quando non è possibile addebitare il canone tv sulle fatture emesse dalle imprese elettriche, il contribuente dovrà provvedere autonomamente al pagamento, tramite modello F24 ed entro il 31 ottobre 2016, utilizzando i codici tributo istituiti dall'Agenzia delle Entrate con Risoluzione del 7 luglio 2016 n. 53.

Per consentire ai contribuenti di effettuare, tramite modello F24, il pagamento del canone di abbonamento alla televisione ad uso privato nei casi sopra descritti, si istituiscono i seguenti codici tributo:

  • “TVRI” denominato “canone per rinnovo abbonamento TV uso privato - articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94”;
  • “TVNA” denominato “canone per nuovo abbonamento TV uso privato - articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94”.

Per maggiori informazioni segui gratuitamente il Dossier Il canone RAI in bolletta 2020





Prodotti consigliati per te

 

GRATIS

 
42,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)