IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 06/01/2016

Le scadenze per l’invio delle spese sanitarie: l'Agenzia precisa

Tempo di lettura: 1 minuto
168x126 spese mediche

Con un comunicato stampa del 5 gennaio l’Agenzia delle Entrate conferma la scadenza del 31 gennaio per l'invio delle spese sanitarie. Ecco il testo:

Forma Giuridica: Prassi - Comunicato
Numero del 05/01/2016
Fonte: Agenzia delle Entrate
Commenta Stampa

Comunicato Stampa dell'Agenzia delle Entrate sul corretto termine per l'invio delle spese sanitarie.

Precisazioni in merito all’articolo di Italia Oggi sull’invio dei dati per il 730 precompilato.

In relazione all’articolo pubblicato oggi sul quotidiano Italia Oggi, dal titolo “730 fase 2, c’è più tempo”, si ritiene opportuno fornire chiarimenti in merito alla tempistica per l’invio dei dati relativi ai rimborsi delle spese sanitarie.

In particolare, è errata l’affermazione secondo cui, a seguito della pubblicazione delle bozze delle specifiche tecniche per la trasmissione dei dati relativi ai rimborsi delle spese sanitarie, sarebbe stato modificato il termine per l’invio di questi dati, fissato al 31 gennaio 2016 dal Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 31 luglio 2015.

Nell’articolo vengono, infatti, confusi due adempimenti diversi in relazione a differenti tipologie di rimborsi.

Si conferma, quindi, che le scadenze previste per l’invio dei dati sono le seguenti:

1) Entro il 31 gennaio 2016, le strutture sanitarie e i medici trasmettono al Sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2015 per prestazioni non erogate o parzialmente erogate (allegato A al Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 31 luglio 2015);

2) Entro il 28 febbraio (per il 2016 entro il 29 febbraio visto che il 28 è domenica), gli enti e le casse aventi esclusivamente fine assistenziale e i fondi integrativi del Servizio sanitario nazionale inviano all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese sanitarie rimborsate nell’anno 2015 per effetto dei contributi versati dai contribuenti iscritti a tali enti e casse (bozza delle specifiche tecniche pubblicata sul sito dell’Agenzia il 23 dicembre 2015).

Resta pertanto fermo l’obbligo di trasmissione entro il 31 gennaio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi ai rimborsi effettuati dalle strutture sanitarie e dai medici per prestazioni non erogate o parzialmente erogate.


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Eddy Eddy - 10/01/2016
Personalmente penso che questi lavoro deve essere svolto da impiegati statali e non da noi che dovremmo lavorare per cercare di aumentare il fatturato e cercare di versare più tasse?
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Busta Paga Colf 2021 - Foglio di calcolo (excel)
In PROMOZIONE a 29,90 € + IVA invece di 34,90 € + IVA fino al 2021-02-28
Calcolo Credito imposta Ricerca e Sviluppo 2020 (excel)
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2021-01-31
Modello IVA 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 69,90 € + IVA invece di 74,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Rimborso trasferte 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 29,89 € + IVA invece di 34,90 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE