HOME

/

FISCO

/

SPLIT PAYMENT IVA 2020

/

SPLIT PAYMENT: LE ISTRUZIONI OPERATIVE DEL MINISTERO DELLE FINANZE

1 minuto, 03/02/2015

Split Payment: le istruzioni operative del Ministero delle Finanze

Ecco il Decreto del MEF che indica le modalità e i termini di versamento dell'Iva sugli acquisti di beni e servizi da parte delle pubbliche amministrazioni (Split Payment); Decreto del MEF del 23.01.2015 e Relazione illustrativa

Forma Giuridica: Normativa - Decreto Ministeriale
Numero del 23/01/2015
Fonte: Ministero dell'Economia e delle Finanze
Il Ministero delle Finanze ha messo a disposizione il Decreto attuativo del 23 gennaio 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 3 febbraio 2015 n. 27, dello split payment, il meccanismo di scissione dei pagamenti in base al quale le pubbliche amministrazioni acquirenti di beni e servizi, ancorché non rivestano la qualità di soggetto passivo dell’IVA, devono versare direttamente all’erario, con le modalità e nei termini indicati nel decreto allegato, l’imposta sul valore aggiunto che è stata addebitata loro dai fornitori.
 
In merito agli obblighi nascenti in capo ai soggetti passivi fornitori, questi devono emettere regolarmente la fattura con le indicazioni prescritte dall’articolo 21 del d.P.R. n. 633/1972 apponendo l’annotazione “scissione dei pagamenti” sulla medesima. Inoltre, gli stessi fornitori devono registrare la fattura nei termini indicati dagli articoli 23 e 24 dello stesso decreto ma non devono computare come IVA a debito l’imposta indicata nella medesima, la quale, quindi non parteciperà alla liquidazione periodica (a seconda dei casi, mensile o trimestrale).
 
In merito all’esigibilità dell’imposta, per le operazioni soggette al meccanismo della scissione dei pagamenti, l’imposta diventa esigibile al momento del pagamento della fattura ovvero, su opzione dell’amministrazione acquirente, al momento della ricezione della fattura. 
Il versamento dell'IVA da parte della pubblica amministrazione può essere effettuato secondo tre modalità a scelta:
  1. con un distinto versamento dell’IVA dovuta per ciascuna fattura la cui imposta è divenuta esigibile;
  2. in ciascun giorno del mese, con un distinto versamento dell’IVA dovuta considerando tutte le fatture per le quali l’imposta è divenuta esigibile in tale giorno;
  3. entro il giorno 16 di ciascun mese, con un versamento cumulativo dell’IVA dovuta considerando tutte le fatture per le quali l’imposta è divenuta esigibile nel mese precedente;
In allegato il Decreto del MEF e la Relazione illustrativa.

Tag: LEGGE DI BILANCIO 2021 LEGGE DI BILANCIO 2021 LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI SPLIT PAYMENT IVA 2020 SPLIT PAYMENT IVA 2020

Allegati

Relazione illustrativa Decreto attuativo sullo Split Payment
Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 23.01.2015 pubblicato in GU
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SPLIT PAYMENT IVA 2020 · 30/10/2020 Split payment: pubblicati gli elenchi 2021

la scissione dei pagamenti, split payment, permette alle imprese di incassare il solo imponibile della fattura emessa, demandando alla PA l’onere del versamento dell’IVA

Split payment: pubblicati gli elenchi 2021

la scissione dei pagamenti, split payment, permette alle imprese di incassare il solo imponibile della fattura emessa, demandando alla PA l’onere del versamento dell’IVA

DURF e appalti: tra i versamenti in conto fiscale anche le operazioni in reverse charge

Con la risoluzione n. 53/E/2020 le Entrate ampliano le ipotesi di esonero dagli adempimenti previsti in tema di responsabilità negli appalti

Split payment: l’IVA versata per errore si può scomputare dai versamenti successivi

Nel meccanismo di split payment l’Iva duplicata si recupera scomputando dai versamenti successivi e senza emissione di nota variazione del fornitore

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.