Normativa del 13/01/2015

Rimborsi Iva: la circ. 32 dell'Agenzia spiega le novità del decreto semplificazioni

Tempo di lettura: 1minuto
iva per cassa

L'esecuzione dei rimborsi Iva hanno subito importanti novità con il decreto sulle semplificazioni fiscali entrato in vigore il 13 dicembre 2014. Le modifiche hanno la finalità di semplificare e accelerare l’erogazione dei rimborsi IVA, in conformità alle raccomandazioni espresse in materi a dalla Commissione Europea. La circolare n. 32 dell'Agenzia delle Entrate detta le istruzioni per l'applicazione delle nuove norme. Ecco il testo della circolare.

Forma Giuridica: Prassi - Circolare
Numero 32 del 30/12/2014
Fonte: Agenzia delle Entrate
CIRCOLARE N. 32/E del 30 dicembre 2014
OGGETTO: Esecuzione dei rimborsi IVA alla luce delle modifiche apportate all’articolo 38-bis del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, dal decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175
PREMESSA
PARTE I – NOVITA’ IN MATERIA DI ESECUZIONE DEI RIMBORSI IVA
1. DECORRENZA DEL TERMINE
2. SEMPLIFICAZIONI IN MATERIA DI ADEMPIMENTI DEL CONTRIBUENTE
2.1 Rimborsi fino a 15.000 euro ...................................................................... 7
2.2 Rimborsi superiori a 15.000 euro erogabili senza garanzia ................... 7
2.2.1 Visto di conformità o sottoscrizione alternativa ....................................... 8
2.2.2 Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ...................................... 13
2.3 Rimborsi superiori a 15.000 euro erogabili previa presentazione della garanzia...... 15
2.4 Rimborsi richiesti in conto fiscale mediante procedura semplificata . 18
2.5 Esecuzione dei rimborsi in corso all’entrata in vigore del nuovo articolo 38-bis ... 20
2.5.1 Rimborsi di ammontare superiore a 5.164,57 euro e fino a 15.000 euro . ........................... 20
2.5.2 Rimborsi di ammontare superiore a 15.000 euro .................................. 21
PARTE II - INDIRIZZI OPERATIVI E CHIARIMENTI IN MATERIA DI ESECUZIONE DEI RIMBORSI IVA .
3. SOSPENSIONE DEL RIMBORSO A SEGUITO DI REATI .
4. GARANZIE
4.1 Durata della garanzia .............................................................................. 24
4.2 Forme di garanzia ..................................................................................... 25
4.3 Fideiussione e polizza fideiussoria .......................................................... 27
4.4 Cauzioni in titoli di Stato o garantiti dallo Stato ................................... 30
4.5 Garanzia prestata da Confidi ................................................................. 31
4.6 Assunzione dell'obbligo da parte della capogruppo ............................. 32
4.7 Imprese comunitarie ................................................................................ 33
4.8 Limite dell’importo rimborsabile in procedura semplificata .............. 34
4.9 Mancata o ritardata presentazione della garanzia ............................... 34
5. PARTICOLARI ESENZIONI DALL'OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DELLA GARANZIA

5.1 Amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici ................................. 35
5.2 Società di gestione dei fondi comuni di investimento immobiliare ...... 37
5.3 Società in fallimento o liquidazione coatta amministrativa ................. 37

1 FILE ALLEGATO




Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)