HOME

/

FISCO

/

NUOVA IMU 2022

/

IMU 2013: PUBBLICATO IN G.U. IL D.L. SULL’ABOLIZIONE DELLA SECONDA RATA

1 minuto, 02/12/2013

Imu 2013: pubblicato in G.U. il D.L. sull’abolizione della seconda rata

Il governo ha abolito definitivamente la seconda rata dell’Imu per il 2013. I contribuenti siti in Comuni che hanno deliberato per l’anno 2013 delle aliquote superiori a quelle standard dovranno versare il 40% della differenza entro il 16.01.2014. Confermata la proroga al 10.12.2013 del termine per il pagamento degli acconti per i soggetti IRES; D.L. n. 133/2013 in vigore dal 30.11.2013


Numero del 30/12/2013
Fonte: Gazzetta Ufficiale
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 281/2013 è stato pubblicato il Decreto Legge n. 133 del 30 novembre 2013 che abolisce la seconda rata dell’Imu 2013 per le abitazioni principali non di pregio e anche sui fabbricati rurali e i terreni di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.
Tuttavia, i contribuenti siti in Comuni che hanno deliberato per il 2013 delle aliquote superiori a quelle che risulta dall’applicazione dei parametri standard fissati dalle norme statali dovranno versare il 40% della differenza entro il 16.01.2014. Non dovranno versare nulla e beneficeranno quindi della totale abolizione della seconda rata dell’Imu per il 2013 i contribuenti siti in Comuni che hanno mantenuto l’aliquota e la detrazione di base, in relazione a ciascuna tipologia di immobile.
 
Lo stesso decreto legge incrementa al 128,5% l’acconto Ires e Irap 2013 dovuto dai soggetti esercenti attività finanziarie, creditizie e assicurative. Per gli stessi soggetti, l’aliquota Ires per il 2013 viene portata dal 27,5 al 36%.
A seguito dell’approvazione di tale decreto-legge, è stato firmato il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze (annunciato con il comunicato stampa Mef del 30.11.2013), che dispone l’ulteriore incremento dell’1,5%, per gli anni 2013 e 2014, nei confronti di tutti i soggetti Ires. Pertanto, banche e assicurazioni dovranno calcolare l’acconto Ires ed Irap 2013 (e, conseguentemente, Irap) nella misura del 130%, mentre tutti gli altri soggetti Ires nella misura del 101,5%.
 
Nello stesso decreto legge è stata, inoltre, disposta la proroga del termine di scadenza per il versamento della seconda o unica rata di acconto dell’IRES al 10.12.2013. Per i soggetti il cui periodo d’imposta non coincide con l’anno solare, il versamento va effettuato entro il decimo giorno del dodicesimo mese dello stesso periodo d’imposta. La proroga dei termini di versamento riguarda esclusivamente i soggetti IRES e ha effetto anche sul versamento della seconda o unica rata di acconto dell’IRAP.

 

 

Tag: DETERMINAZIONE IMPOSTA IRES DETERMINAZIONE IMPOSTA IRES LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI NUOVA IMU 2022 NUOVA IMU 2022

Allegato

Decreto_Legge_133_del_30/11/2013
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

NUOVA IMU 2022 · 29/06/2022 Credito d'imposta IMU: arriva l'autorizzazione europea per il settore Turismo

Turismo: in arrivo il credito di imposta per la seconda rata IMU 2021 a certe condizioni. Vediamo i requisiti per averlo. Dubbi sui gestori degli immobili

Credito d'imposta IMU: arriva l'autorizzazione europea per il settore Turismo

Turismo: in arrivo il credito di imposta per la seconda rata IMU 2021 a certe condizioni. Vediamo i requisiti per averlo. Dubbi sui gestori degli immobili

Dichiarazione IMU 2022: prorogata al 31 dicembre

Il nuovo Dl semplificazioni fisco porta novità sulla dichiarazione IMU 2022: approvato ieri 15 dicembre con proroga della dichiarazione IMU

Acconto IMU 2022: le sanzioni per i pagamenti errati o in ritardo

Cosa fare da oggi per i pagamenti errati o effettuati in ritardo dell'acconto IMU 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.