HOME

/

FISCO

/

REDDITI SOCIETA' DI CAPITALI 2022

/

DAL 2007 NUOVO CALENDARIO PER DICHIARAZIONI E VERSAMENTI

Dal 2007 nuovo calendario per dichiarazioni e versamenti

A partire dal 1° Maggio 2007 cambiano i termini per le presentazione di Unico per l'effettuazione dei connessi versamenti. Il decreto legge n. 223 del 2006, contenente la manovra bis per la correzione dei conti pubblici, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 Luglio scorso ed ora all'esame parlamentare per la conversione in legge, è infatti intervenuto in merito al calendario fiscale con alcune disposizioni di particolare rilievo (art. 37 commi da 10 a 13).

Decorrenza della nuova disciplina

Il comma 14 del decreto legge 223 prevede che le disposizioni di cui ai commi da 10 a 13 decorrono dal 1° maggio 2007.
E' chiaro dunque che non si vanno ad intaccare i termini precedenti tale data: si pensi ai modelli 770 e per i CUD i cui termini vengono sensibilmente anticipati dal provvedimento in commento (si veda più oltre).

1) Termini per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e IRAP

Il decreto legge n. 223 modifica le scadenze contenute nel DPR n. 322 del 1998, all'articolo 2, stabilendo che:

  • Le persone fisiche, le associazioni e società personali presenteranno la dichiarazione dei redditi e IRAP entro il 30 Giugno se in via cartacea (ad uffici postali o bancari) ed entro il 31 Luglio successivo alla chiusura del periodo di imposta se in via telematica.
  • Le società di capitali e gli altri soggetti sottoposti all'IRES presenteranno le dichiarazioni in via telematica entro l'ultimo giorno del settimo mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta (nel caso di fallimento, trasformazione, fusione o scissione, entro l'ultimo giorno del settimo mese successivo alla data in cui ha effetto l'evento straordinario).

Si nota dunque una drastica anticipazione dei tempi per gli invii se si pensa che in base alle regole previgenti la trasmissione telematica di Unico deve avvenire entro l'ultimo giorno di Ottobre.

A ciò si aggiunga la circostanza che saranno molto più numerosi i soggetti obbligati all'invio telematico della propria dichiarazione dei redditi: l'invio telematico diventa obbligatorio anche per le persone fisiche tenute alla dichiarazione IVA con un volume di affari pari o inferiore a 10 mila Euro e per i soggetti con attività sottoposte ai parametri contabili.

2) Termini per i sostituti di imposta

Il rilascio del CUD e delle altre certificazioni da parte dei sostituti di imposta dovrà seguire il nuovo termine del 28 Febbraio (in precedenza era il 15 Marzo).

Il modello 730 deve essere consegnato al Centro Assistenza Fiscale o all'intermediario abilitato entro il mese di Maggio (ad oggi il termine era il 15 Giugno).

La trasmissione del modello 730 all'Agenzia delle Entrate da parte di chi presta l'assistenza fiscale deve concludersi entro il 31 Luglio.

Per quanto riguarda il modello 770 si segnala che la dichiarazione dei sostituti non può più essere inclusa nel modello Unico; la scadenza per l'invio telematico sarà quella del 31 Marzo.

3) Termini per i versamenti di Unico

I versamenti a titolo di saldo e primo acconto risultanti dalla dichiarazione unificata e Irap sono anticipati dal 20 al 16 Giugno.

Per le società, persone giuridiche e soggetti IRES i termini per saldi e primi acconti IRES e Irap sono fissati al giorno 16 del sesto mese successivo alla chiusura del periodo di imposta.

E' confermata la possibilità di versare nei trenta giorni successivi maggiorando le somme dovute con l'interesse dello 0,40%.

Si segnala, a questo proposito, che viene prescritto l'obbligo per tutti i titolari di partita IVA di versare le imposte e i contributi esclusivamente in via telematica a partire dal 1° Ottobre 2006, direttamente o mediante intermediari.

4) Versamenti ICI

La prima rata dovrà essere versata entro il 16 Giugno mentre la seconda dal 1° al 16 Dicembre.

Viene eliminato l'obbligo di presentazione della dichiarazione o della comunicazione ai fini dell'imposta per le variazioni intervenute nei possessi immobiliari, a partire dall'anno 2007. La dichiarazione potrebbe essere contenuta all'interno della dichiarazione dei redditi (730 o Unico): un apposito provvedimento delle Entrate dovrà definirne le modalità.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REDDITI SOCIETA' DI CAPITALI 2022 · 28/06/2022 Tracciabilità contante e riduzione termini accertamento nel modello Redditi 2022

Disposizioni in favore delle imprese che limitano l’uso del contante: la compilazione del modello dei Redditi 2022 per ridurre i termini di accertamento

Tracciabilità contante e riduzione termini accertamento nel modello Redditi 2022

Disposizioni in favore delle imprese che limitano l’uso del contante: la compilazione del modello dei Redditi 2022 per ridurre i termini di accertamento

Dichiarazioni integrativa: non è possibile per le ravvedute

Dichiarazione fiscale integrativa: quando è possibile secondo le Entrate. I chiarimenti in Telefisco 2022 del 15 giugno

Gli effetti della cessione dei beni rivalutati nel 2021 e i risvolti dichiarativi

Cessione beni rivalutati nel 2021: guida alla compilazione della dichiarazione dei redditi

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.