Domanda e Risposta Pubblicato il 31/05/2018

Comunicazione preventiva distacco: come si fa?

lavoratori impatriati opzione regime fiscale speciale

Quali sono gli obblighi di comunicazione in caso di distacco di lavoratori stranieri in italia. Tutte le istruzioni e le circolari ministeriali

La normativa attualmente in vigore in tema di distacco transnazionale ( D. Lgs. n.136/2016, di recepimento della direttiva 2014/67/UE,)  pone l'obbligo per  l'impresa  straniera che distacca lavoratori  in  Italia di :

  • comunicare il distacco al Ministero  del  lavoro  e  delle  politiche sociali entro le ore ventiquattro del giorno antecedente l'inizio del distacco e di
  • comunicare  tutte  le  successive  modificazioni  entro cinque giorni.

La comunicazione preventiva di distacco , a norma del decreto ministeriale 10.8.2016 , deve avvenire tramite il modello UNI_Distacco_UE, e contenere le seguenti informazioni:
a) dati identificativi dell'impresa distaccante;
b) numero e generalità dei lavoratori distaccati;
c) data di inizio, di fine e durata del distacco;
d) luogo di svolgimento della prestazione di servizi;
e) dati identificativi del soggetto distaccatario;
f) tipologia dei servizi;
g) generalità e domicilio eletto del referente di cui  al  comma 3, lettera b);
h) generalità del referente di cui al comma 4;
i) numero  del  provvedimento  di  autorizzazione  all'esercizio dell'attività  di  somministrazione,  in  caso  di  somministrazione transnazionale ove l'autorizzazione  sia  richiesta  dalla  normativa dello Stato di stabilimento.

Sono soggetti i datori di lavoro prestatori di servizi che da uno Stato membro intendano inviare in Italia il proprio personale, distaccandolo presso un'altra impresa, anche dello stesso gruppo, oppure, presso un'altra unità produttiva o un altro destinatario.

Tale adempimento, si applica anche alle agenzie di somministrazione.

I soggetti obbligati ad effettuare la comunicazione dovranno inserire i dati relativi al prestatore di servizi, al legale rappresentate, al soggetto distaccatario, ai lavoratori distaccati ed ai referenti ex articolo 10, commi 3 e 4 del D.lgs. 136/2016.
Le circolari INL  n.3/2016 e n.1/2017 forniscono tutti i chiarimenti  per la compilazione anche riferiti ai  casi particolari del trasporto su strada  .

Per accedere alla compilazione del modello è necessario possedere le credenziali di accesso al portale Cliclavoro, in qualità di "Azienda".

Il decreto e le circolari INL , come tutta la  principale normativa sul lavoro è raccolta nella Banca dati della CIRCOLARE SETTIMANALE DEL LAVORO . Scopri la convenienza dell'Abbonamento scontato del 55%!

Ti potrebbe interessare anche l'ebook Lavoro all'estero - 320 risposte in 460 pagine di L. Rodella,  ricco di esempi e casi pratici.

 

Ti puo interessare il libro di carta "Il decreto sicurezza" di C. Bedessi e F. Piccioni -  200 pagine Maggioli editore

Ti potrebbero interessare gli ebook:

Se non trovi la tua risposta poni il tuo quesito sul Forum: Lavoro all'Estero - Rubrica per i lavoratori espatriati  

oppure utilizza il servizio personalizzato del nostro esperto dott. Luigi Rodella: Servizio Quesiti online




Prodotti per Stranieri in Italia, Lavoro estero 2019, La rubrica del lavoro

16,90 € + IVA
14,90 € + IVA
42,00 € + IVA
35,70 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)