HOME

/

LAVORO

/

MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO

/

CHE COSA SI INTENDE PER TELELAVORO?

Che cosa si intende per telelavoro?

Caratteristiche e normativa sull'istituto del telelavoro: il lavoro eseguito al di fuori dell'azienda con modalità informatiche o telematiche

Il telelavoro, istituito con Accordo Quadro Europeo del 16 luglio 2002, è una forma di organizzazione e/o di svolgimento dell’attività lavorativa  fuori dai locali dell’azienda – in ambienti nella disponibilità del lavoratore (tipicamente l’abitazione )  che dovrebbe comportare vantaggi tanto per l’azienda quanto per il lavoratore. In Italia il telelavoro è stato recepito nel 2004, attraverso l’Accordo interconfederale – tra Confindustria, Confartigianato, Confesercenti, Cna, Confapi, Confservizi, Abi, Agci, Ania, Apla, Casartigiani, Cia, Claai, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, Confcommercio, Confinterim, Legacoop, Unci, Cgil, Cisl e Uil – che ne regolamenta lo svolgimento. L’Accordo fornisce una disciplina generale del telelavoro e lascia ai contratti collettivi di settore il compito di introdurre eventuali norme più dettagliate: Il telelavoro può essere applicato al rapporto di lavoro solo previo accordo tra le parti.

Il  datore di lavoro deve farsi carico dei costi di manutenzione, fornitura, installazione e riparazione degli strumenti (informatici e telematici) che servono a svolgere la prestazione lavorativa, mentre il lavoratore,  pur gestendo in  maniera autonoma il suo tempo  deve  far fronte ad un carico di l avoro  il più possibile equivalente a quello di chi lavora all’interno dell’azienda.

 Il telelavoro è quindi un modo flessibile di lavorare applicabile ad un'ampia gamma di attività lavorative. Il telelavoro può essere effettuato sia a tempo pieno che a tempo parziale. Ovviamente si tratta di prestazioni lavoroative basate in gran parte sull'elaborazione elettronica dell'informazione, e quindi sempre sull'uso della telecomunicazione per mantenere in contatto il datore di lavoro ed il lavoratore.  Spesso il telelavoro  si alterna  a momenti di lavoro tradizionale e può richiedere la presenza fisica in ufficio alcune volte alla settimana o al mese, oltre all'impegno a telelavorare entro un intervallo di orari flessibile - ma comunque limitato e non a completa discrezione del lavoratore - , in cui il lavoratore deve essere reperibile. In particolare dunque,un'attività si configura come telelavoro qualora siano rispettate le seguenti condizioni:

  • esistenza di una delocalizzazione dell'attività rispetto alla sede tradizionale di lavoro;
  • utilizzo di strumenti telematici nello svolgimento del lavoro;
  • l'attività svolta a distanza abbia caratteristica di sistematicità;
  • esistenza di un rapporto di lavoro basato su un contratto in esclusiva.

Il JOBS ACT  e in particolare Il D.LGS 80 2015 , nell'ottica dellìobiettivo di migliorare la conciliazione tra vita e lavoro   prevede benefici per i datori di lavoro privato che vi facciano ricorso per venire incontro alle esigenze di cure parentali dei loro dipendenti.

Tag: MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO · 30/09/2022 Maternità flessibile: certificati medici solo al datore di lavoro

Nuove modalità di attestazione sanitaria per la fruizione flessibile della maternità delle lavoratrici dipendenti e in Gestione Separata. Circolare INPS 106 2022

Maternità flessibile:  certificati medici solo al datore di lavoro

Nuove modalità di attestazione sanitaria per la fruizione flessibile della maternità delle lavoratrici dipendenti e in Gestione Separata. Circolare INPS 106 2022

Assegno unico figli disabili: importi e istruzioni

Riepilogo e tabella dei nuovi importi 2022 dell'assegno unico per figli disabili maggiorenni aumentati dal decreto Semplificazioni. Le istruzioni INPS sull'applicazione

Maternità 2022: nuovo esonero contributivo post congedo

Contributi dimezzati dopo il congedo di maternità. Ecco le istruzioni per la nuova agevolazione contributiva nella Circolare INPS 102 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.