HOME

/

CONTABILITÀ

/

FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022

/

FATTURAZIONE ELETTRONICA PA: POSSONO ESSERE PAGATE LE CARTACEE?

Fatturazione elettronica PA: possono essere pagate le cartacee?

Anche dopo l'entrata in vigore della fatturazione elettronica le fatture cartacee emesse prima del 31 marzo devono essere pagate

Il divieto di pagamento delle fatture cartacee trova un limite per quelle emesse prima del 31 marzo 2015
Trascorsi 3 mesi dalla data di decorrenza dell'obbligo, le PA non possono procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all'invio delle fatture elettroniche (art. 6 DM 55/2013).
Tuttavia in merito al trattamento applicabile alle fatture cartacee emesse prima della decorrenza dell’obbligo e non ancora pagate alla scadenza dei successivi 3 mesi (es: fattura cartacea emessa il 13/03/2015 nei confronti di un Comune non ancora pagata alla data del 30/06/2015) il MEF specifica che l’Amministrazione è tenuta a portare a termine il procedimento con il relativo pagamento.
Infatti, secondo la circolare 1/DF/2014, non consentire la conclusione del procedimento avviato correttamente in forma cartacea “costituirebbe un inutile aggravio del procedimento in aperta violazione del principio di cui all'art. 1, comma 2, della legge 7 agosto 1990 n. 241”.
Inoltre, l'emissione di una seconda fattura in formato elettronico a fronte di una fattura correttamente e legittimamente emessa in formato cartaceo non è consentito dalla normativa IVA.

Per approfondire la fatturazione elettronica vai al nostro Dossier ricco di approfondimenti e normativa e aggiornamenti.
 
Per l'emissione delle fatture elettroniche e la conservazione scopri il servizio che Fisco e Tasse ha scelto per te!

Tag: FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

di mauro paolo - 25/02/2016

se ho emesso fattura nei confronti di un ente pubblico prima del del 31 03 2015 chi dovra' versare l'iva all'erario?

Giacomo Chiarenza - 26/11/2015

Sono un direttore amministrativo di un istituto comprensivo. Mi sono stati contestati in data 03/11/2015, da parte di Poste Italiane, i mancati pagamenti di n.02 Riepiloghi consumi su spedizioni effettuate dalla scuola relativi ai mesi di ottobre e novembre 2015. Ad un controllo contabile risulta che, effettivamente, sono da pagare. Non potendo Poste Italiane emettere fattura elettronica per quei periodi sarei impossibilitato al pagamento. Ho chiesto delucidazioni a MEF e Certificazione dei Crediti. Non sono stati in grado di dare risposta.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI · 17/05/2022 Bike Sharing: obbligo di memorizzazione e trasmissione corrispettivi

Le Entrate chiariscono che il bike sharing è un servizio complesso e valgono le regole della memorizzazione e trasmissione telematica. Suggerite semplificazioni

Bike Sharing: obbligo di memorizzazione e trasmissione corrispettivi

Le Entrate chiariscono che il bike sharing è un servizio complesso e valgono le regole della memorizzazione e trasmissione telematica. Suggerite semplificazioni

Forfettari 2022 ed ex-minimi: come emettere fattura elettronica dal 1° luglio

Contribuente in regime forfettario: come fare per emettere fattura elettronica? Esempio pratico di compilazione con il servizio Fatture e corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate

Memorizzazione e trasmissione corrispettivi: cosa fare in caso di guasto al server RT

Server RT: in caso di malfunzionamento occorre passare allo stato di "fuori servizio" per informare le Entrate del problema. Come evitare le sanzioni

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.