Domanda e Risposta Pubblicato il 22/11/2019

IMU TASI saldo 16 dicembre 2019: il coniuge superstite paga?

IUC_tasse_ casa_168

IMU TASI 2019: come funziona il pagamento della Tasi e dell'IMU per il coniuge superstite che risiede nella casa in comunione ereditaria?

Lunedì 16 dicembre 2019 scade il termine per il versamento del saldo IMU e TASI relativamente al 2019. Uno dei casi abbastanza frequenti e che spesso genera incertezza, riguarda il caso in cui il coniuge superstite risieda nella casa in comunione ereditaria.

In linea generale, le stesse regole in riferimento all’esenzione dall’imposta per la prima casa si applicano anche in caso di comproprietà da parte di eredi di un immobile nel quale continua ad abitare il coniuge superstite, in quanto titolare del diritto di abitazione previsto dalla legge.

Il diritto di abitazione del coniuge in caso di successione è regolato dall’art. 540, comma 2, del Codice civile, in base al quale "A favore del coniuge e' riservato l'usufrutto di due terzi del patrimonio dell'altro coniuge.". La norma stabilisce il diritto di continuare ad abitare la casa coniugale, se di proprietà Comune o del coniuge deceduto,

  • anche in presenza di altri eredi,
  • anche in caso di rinuncia all’eredità.

L’esenzione delle imposte locali spetta a patto che il diritto stesso sia realmente esercitato, ossia solo se è il coniuge superstite ad abitare nell’immobile. Se invece lascia l’abitazione l’IMU sarà divisa tra tutti gli eredi in base alle quote di possesso dell’immobile.

IMU TASI coniuge superstite 
Esenzione Se il coniuge superstite abita l'immobile
Versamento Se il coniuge superstite lascia l'immobile agli eredi

Ti potrebbe interessare il nostro Pacchetto IMU e TASI - IVIE e IVAFE 2019 (2 eBook + excel) contenente 2 eBook in pdf  e 1 file excel per il calcolo dell'IMU 2019 venduti anche singolarmente. Gratis puoi scaricare un fac-simile del contratto di comodato immobile con parenti in linea retta per la riduzione IMU

 





Commenti

L'ufficio IMU-TASI del comune di Livorno, come il CAF Acli lettera dell'11/12/15, afferma invece che il pagamento di IMU è interamente a carico del coniuge superstite che lascia l'abitazione. Potete darmi i riferimenti della Vostra interpretazione? Grazie

Commento di Gilberto Puce (19:20 del 22/01/2016)

Nel 2012 mi è stato donato da mia madre, tramite atto notarile, il diritto di abitazione su un immobile di sua proprietà in cui avevo la residenza nello stesso comune. Di conseguenza non è stata più pagata IMU su tale immobile (in quanto risiedevo io stessa nell'immobile di cui avevo questo diritto, che è comunque un diritto di proprietà). Nel 2016 ho spostato la residenza da mia madre, per cui questa ha ricominciato a pagare l'IMU sull'immobile di cui sopra. Tra qualche mese risposterò di nuovo la residenza nell'immobile in cui ho il diritto abitazione. A questo punto l'immobile sarà di nuovo esentato da IMU, poiché io vi risiederò nuovamente come proprietaria del diritto reale di abitazione? Grazie

Commento di Cristina Ascoli (19:24 del 11/06/2018)

deceduta mia sorella, eredito ,in seguito a rinuncia da parte di mio cognato, un immobile sul quale però ha diritto di abitazione mio cognato che effettivamente vi risiede.Devo pagare l'imu su quella casa che ora è diventata di mia proprietà o finchè mio cognato vi risiede usufruisco dell'esenzione?

Commento di LUCINA cagliari (17:15 del 18/08/2019)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)