Domanda e Risposta Pubblicato il 02/10/2013

Quali sono i requisiti dell'impresa per il rilascio del DURC?

Per il DURC necessarie regolarità contributiva ma anche rispetto delle normative per la sicurezza del luogo di lavoro

Ai fini del rilascio del Durc  l'impresa o il lavoratore autonomo non devono solo risultare corretti dal punto di vista contributivo previdenziale e assicurativo ma devono anche essere in regola con la normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro ( tra le altre L.. 626/1994 , L. 494/1996  DPR n.164/56, DPR 303/1956, artt. 589,590 e 437 c.p. ecc.)
In caso di accertata violazione di queste norme è previsto un periodo nel quale il DURC non può essere rilasciato che va dai 12 ai 24 mesi .Questo è stato previsto dal  D.M. 24/10/2007.

Scarica il testo del Codice dei contratti pubblici (Dlgs 50/2016) in vigore dal 20 maggio 2017, così come modificato dalla Legge 58 del 28/6/2019.

Ti potrebbero interessare i seguenti documenti:

Ti puo interessare il volume "Paghe e contributi "di A. Gerbaldi (libro di carta - Maggioli editore) e l'ebook aggiornato "Pensioni 2019" di L. Pelliccia 




Prodotti per Appalti, I Contratti, Contributi Previdenziali

 
4,90 € + IVA
 
50,00 € + IVA

Commenti

In cao di un impresa di affittacamere o bed breakfast che non hanno conseguito reddito utile dall'apertura attività, e pertanto non sono stati versati contributi, il DURC NON ESISTE? In caso di erogazione contributo pubblico, l'ente per esempio la Regione chiede il durc all'Inps, ma la procedura DURC non può essere attivata non essendo stati versati contributi perchè non dovuti, come bisogna far capire alla regione che comunque è tutto OK.

Commento di pietro gigante (09:46 del 31/10/2013)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)