HOME

/

FISCO

/

ADEMPIMENTI IVA 2022

/

DISCIPLINA IVA DEGLI AGGIUSTAMENTI DI PREZZO DA TRANSFER PRICING

Disciplina IVA degli aggiustamenti di prezzo da transfer pricing

Rilevanza IVA delle variazioni nelle operazioni infragruppo: normativa e prassi

Quando delle società effettuano delle operazioni infragruppo di rettifica, in diminuzione o in aumento, del corrispettivo pattuito per una cessione di beni o per una prestazione di servizi, si pone il problema della rilevanza ai fini IVA di tali variazioni.

In linea generale, infatti, l’applicazione della disciplina dell’imposta sul valore aggiunto postula, all’art. 2 del D.P.R. n. 633/1972 per le cessioni di beni ed all’art. 3 del medesimo Decreto per le prestazioni di servizi, che l’operazione abbia luogo a titolo oneroso, cioè dietro corresponsione di un corrispettivo. Da ciò discende, pacificamente, che la rilevanza ai fini IVA di un’operazione (incluse le rettifiche della base imponibile) dipenda dalla sussistenza di un nesso diretto tra prestazione/fornitura e corrispettivo ricevuto.

1) Risposta Interpello n°60 del 2018

Sul tema rileva, anzitutto, la Risposta a Interpello n. 60 del 2018, con cui l’Agenzia delle Entrate, chiamata ad esprimersi sull’incidenza degli adjustments sulla base imponibile IVA relativa alle transazioni intercompany effettuate tra società appartenenti al medesimo gruppo, ha posto l’accento sulla necessaria sussistenza non soltanto di <<una cessione o prestazione resa verso un corrispettivo, a norma dell’art. 2, par. 1 della Direttiva Iva, ma altresì che il corrispettivo sia direttamente collegato a tale cessione o prestazione. E questo dovrebbe essere valutato caso per caso>>.

Si legge, inoltre, nella citata Risposta a Interpello n. 60 del 2018, che il corrispettivo debba essere corrisposto a fronte di operazioni <<individuate>>, cioè identificabili.

Ne consegue, dunque, la necessaria compresenza di almeno tre elementi imprescindibili per la rilevanza ai fini IVA degli adjustments: 

  • onerosità dell’operazione, 
  • individuabilità dell’operazione, 
  • collegamento diretto tra corrispettivo ed operazione.

2) Risposta Interpello n°529 del 2021

Da tale impostazione non si discosta la più recente Risposta a Interpello n. 529 del 2021, con cui l’Agenzia delle Entrate rimarca che <<per verificare se gli aggiustamenti di prezzo in esame configurino una variazione in aumento o in diminuzione della base imponibile delle cessioni (…) effettuate tra le parti, occorre appurare l’esistenza di un collegamento diretto tra le medesime somme e le predette cessioni>>. Qualora tale esame abbia esito positivo, dunque, gli aggiustamenti di prezzo verranno considerati come variazioni della base imponibile relativa alla cessione o prestazione originaria, pertanto soggetti alla disciplina dell’imposta sul valore aggiunto.

3) Risposta Interpello n°884 del 2021

Di particolare interesse, infine, la recentissima Risposta a Interpello n. 884 del 2021, con cui l’Agenzia delle Entrate ritiene irrilevanti ai fini IVA gli adjustments oggetto del quesito a causa dell’impossibilità di riscontrare una correlazione <<in modo diretto con le originarie cessioni (…) effettuate dalla medesima interpellante>>, in forza della valutata impossibilità di identificare un criterio, nella policy TP del gruppo di appartenenza dell’interpellante, idoneo ad attribuire una variazione ad una data operazione.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ESTEROMETRO 2022 · 12/08/2022 Registrazione IVA e bollette doganali: le indicazioni delle Entrate

Bollette doganali d'importazione e registrazione ai fini IVA: guida alla disciplina

Registrazione IVA e bollette doganali: le indicazioni delle Entrate

Bollette doganali d'importazione e registrazione ai fini IVA: guida alla disciplina

Cessione di fiori tramite internet: nessun obbligo di fattura

Vendite online di omaggi floreali: sono operazioni di commercio elettronico indiretto. Le indicazioni dell'Agenzia delle Entrate su fattura e corrispettivi

Criteri di territorialità applicabili a corsi di formazione on line

Corsi di formazione online: attenzione ai criteri di territorialità ai fini IVA. Le indicazioni delle Entrate

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.