HOME

/

PMI

/

AGENTI E RAPPRESENTANTI

/

5 CONSIGLI CHE POSSONO AUMENTARE IL TUO FATTURATO SUL DELIVERY

5 Consigli che possono aumentare il tuo fatturato sul delivery

Come utilizzare al meglio le piattaforme per il food delivery dalla presentazione del menù alla cura del cliente: 5 consigli utili

Il 2020 è stato uno dei peggiori anni per l’Economia Italiana e il settore della ristorazione è stato uno di quelli più colpiti.

Molti ristoranti hanno chiuso e molti altri si sono dovuti affidare al delivery (la consegna a domicilio)  per cercare di continuare a produrre utili per evitare di chiudere.

In questo articolo andremo ad analizzare 5 mosse che possono migliorare la vostra presenza sul mondo del food delivery e possono far aumentare il fatturato.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Ti consigliamo dello stesso autore l'ebook Dal Folletto al sushi: il ruolo del venditore oggi

1) Utilizzare le piattaforme come un amico e non come un nemico

Molti ristoratori e attività di questo settore ritengono che le piattaforme che tutti noi conosciamo per il food delivery abbiano l’interesse a sfruttare il mercato imponendo delle percentuali di servizio molto alto. Allo stesso tempo, però, si deve pensare che il fatturato e la visibilità che un locale riesce a raggiungere grazie a queste piattaforme sono risultati che non avrebbe mai raggiunto con la propria attività normale.

Inoltre l’esternalizzazione delle consegne riduce di tantissimo i costi interni e soprattutto riduce quelli che possono essere i rischi di rimborso o di problemi da parte dei clienti.

Nella maggior parte dei casi è l’applicazione che fa da tramite e il ristorante incassa il totale della merce in qualsiasi caso.

Ti consigliamo dello stesso autore l'ebook Dal folletto al sushi: il ruolo del venditore oggi

2) Essere attivi su queste piattaforme

Un altro consiglio è quello di essere attivi su queste applicazioni.

Il pensiero comune che si ha è questo: ora mi metto online su questa app e inizierò a ricevere tantissimi ordini; nella realtà non è cosi. Come in tutti i mercati dove si ha una grande concorrenza bisogna cercare di distinguersi e fare in modo che quel determinato  prodotto sia vincente rispetto a tanti altri.

Ecco perché si deve cercare di essere sempre disponibili a seguire quelle che sono le indicazioni delle piattaforme e si deve cercare di studiare un prodotto che sia il più possibile adatto per il delivery.

Il prodotto deve essere studiato e concepito per quello che è il core business dell’attività ovvero la consegna a casa.

Ti consigliamo dello stesso autore l'ebook Dal folletto al sushi: il ruolo del venditore oggi

3) Studiare un menu ad hoc

Anche il menu deve essere studiato ad hoc.

In molti casi si pensa che il menu che il cliente trova in sala può essere lo stesso che il cliente trova in app; in questo caso non è del tutto vero.

Ci sono tipologie di cucina come: burger, poke o sushi che non hanno di questi problemi; ma ci sono altre tipologia di cucina come: l’italiano in generale, o anche la pizza che hanno bisogno di un menu studiato a posta per il delivery per cercare di migliorare l’esperienza del cliente sia in app che quando riceve il prodotto.

Bisogna immaginare che il cliente che ordina tramite queste app sia un cliente che vuole un prodotto buono, semplice e il più velocemente possibile. Perciò anche l’organizzazione del menu deve essere studiata in maniera tale da poter ottimizzare l’esperienza del cliente in app.

Menu troppo lunghi, pietanze troppo elaborate e descrizioni troppo lunghe possono far perdere l’attenzione del cliente al prodotto finale e rischiate che questi decida di non ordinare.

Anche i prezzi in questo settore fanno la differenza.

Non è detto che mettere un prezzo più basso sia un fattore vincente anzi. Il cliente che ordina a domicilio sa che dovrà pagare un prezzo maggiore per avere la comodità di poter mangiare a casa, perciò non ha paura di spendere 1 o 2 euro in più per ricevere un prodotto migliore ed una qualità più alta.


4) Essere efficienti sul lato operativo

Anche la parte operativa è molto importante per aumentare la visibilità e la presenza sulle app di food delivery.

Bisogna sempre cercare di essere online la maggior parte del tempo possibile per cercare di massimizzare la vostra presenza su una determinata applicazione; bisogna anche cercare di essere il più veloci possibile nel cercare di consegnare il prodotto e allo stesso tempo cercare di far aspettare il meno possibile il fattorino.

Tutte queste attività potranno aumentare la vostra visibilità e avrete modo di scalare il posizionamento in app e avrete la possibilità di aumentare i vostri guadagni.

Ti consigliamo dello stesso autore l'ebook Dal folletto al sushi: il ruolo del venditore oggi

5) Non dimenticare il cliente

Anche se il cliente non è fisicamente al punto vendita bisogna sempre cercare di consegnare un prodotto che sia di elevate qualità e che sia di gradimento al cliente.

Bisogna sempre cercare di immaginarsi clienti e di chiedersi: cosa vorrei da questo ristorante? Come vorrei che fosse presentato il prodotto? Cosa vorrei provare?

Queste sono domande che ogni ristoratore si deve fare per rendere il suo servizio il più efficiente possibile.

Inoltre bisogna cercar sempre di rispondere alle recensioni dei clienti che siano positive o negative perché vi aiuteranno ad instaurare una relazione duratura e vi daranno la possibilità di aumentare le vostre entrate.


La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CONCILIAZIONE VITA-LAVORO · 08/09/2021 Bonus nido e contributi scuola Enasarco 2021: si puo fare domanda

Aperti i termini per le domande di bonus asilo nido e contributi scuola erogati da Enasarco. Scadenza 31.12.2021. La guida per le altre prestazioni assistenziali

Bonus nido e contributi scuola Enasarco 2021:  si puo fare domanda

Aperti i termini per le domande di bonus asilo nido e contributi scuola erogati da Enasarco. Scadenza 31.12.2021. La guida per le altre prestazioni assistenziali

Rapporti di agenzia: ok al recesso senza specificazione dei motivi

Per la legittimità del recesso nel rapporto di agenzia, il preponente non è obbligato a fare riferimento a fatti specifici. Cassazione 10028 2021

Informatore medico scientifico: chiarimenti sull'attività

Le differenze tra attività di informatore farmaceutico e agente rappresentante in un riepilodo della Cassazione - Sentenza n. 10158 del 16 aprile 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.