HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

IL PREAVVISO DI FERMO AMMINISTRATIVO È IMPUGNABILE

Il preavviso di fermo amministrativo è impugnabile

Fermo amministrativo: il preavviso è un atto impugnabile autonomamente davanti al giudice. Sentenza Cassazione 9516 2018

Nell’ambito della riscossione delle imposte e dei tributi,  il preavviso di fermo amministrativo, ai sensi dell’art. 86 del D.P.R. 602/1973, che afferisce a una pretesa creditoria di natura tributaria rivendicata dalla pubblica amministrazione, risulta essere impugnabile davanti al giudice tributario in quanto è un atto funzionale a portare a conoscenza del contribuente una determinata pretesa tributaria, rispetto alla quale si manifesta l’interesse del contribuente alla tutela giurisdizionale per il controllo della legittimità sostanziale della pretesa impositiva, non assumendo alcuna rilevanza la circostanza che il menzionato preavviso non appaia esplicitamente nell’elenco degli atti impugnabili raffigurato nell’art. 19 del D.Lgs. 546/1992.

A tale conclusione è giunta la Corte di Cassazione attraverso l’ordinanza n. 9516/2018.

1) Comunicazione preventiva ed elenco atti impugnabili

Il concessionario della riscossione ha presentato ricorso per Cassazione avverso una sentenza attraverso la quale la C.T.R. ha confermato la decisione di primo grado che aveva accolto l'originario ricorso del contribuente nei confronti di un preavviso di fermo amministrativo.

La C.T.R. ha ritenuto che il preavviso di fermo fosse atto autonomamente impugnabile e che le cartelle di pagamento, notificate a mani di un addetto alle pulizie, necessitassero invece dell'invio di una raccomandata informativa al destinatario.

La ricorrente Equitalia ha dedotto la nullità della sentenza di secondo grado per omesso esame del motivo di appello afferente l'impugnabilità della comunicazione preventiva di fermo in relazione all'art. 360 co. 1 n. 3 c.p.c..

A parere del Collegio di legittimità , però, il motivo non risulta essere fondato in quanto la C.T.R., richiamando la motivazione del giudice di primo grado, ha ritenuto il preavviso di fermo atto autonomamente impugnabile, essendo evidente l'interesse del contribuente a evitare l'adozione di misure restrittive nei suoi confronti.

Costituisce ius receptum della Corte Suprema la circostanza che il preavviso di fermo amministrativo ex art. 86 del D.P.R. 602/1973, che afferisce a una pretesa creditoria dell'ente pubblico di natura tributaria, risulta essere impugnabile innanzi al giudice tributario in quanto rappresenta un atto funzionale a portare a conoscenza del contribuente una determinata pretesa tributaria, rispetto alla quale sorge, ex art. 100 c.p.c., l'interesse del contribuente alla tutela giurisdizionale per il controllo della legittimità sostanziale della pretesa impositiva, a nulla rilevando che detto preavviso non compaia esplicitamente nell'elenco degli atti impugnabili contenuto nell’art. 19 del D.Lgs. 546/1992.

Infatti tale elencazione va interpretata in senso estensivo, sia in ossequio alle norme costituzionali di tutela del contribuente e di buon andamento della pubblica amministrazione, sia in conseguenza dell'allargamento della giurisdizione tributaria operato con la Legge n. 448/2001 (Cass. SS.UU. sent. n. 10672/2009 e Cass. sent. n. 26196/2011).

Allegato

Cassazione 9516 2018: fermo amministrativo
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CONCORSI E OFFERTE DI LAVORO · 04/08/2021 Concorso RIPAM 2133 amministrativi: riaperti i termini per le domande

Concorso RIPAM per 2133 funzionari ministeriali : modificato il bando con nuova scadenza 29 agosto 2021 niente prova preselettiva. aumentano i posti Requisiti,materie da studiare

Concorso RIPAM 2133  amministrativi:  riaperti i termini per le domande

Concorso RIPAM per 2133 funzionari ministeriali : modificato il bando con nuova scadenza 29 agosto 2021 niente prova preselettiva. aumentano i posti Requisiti,materie da studiare

Contratto di Rioccupazione: domande da Settembre 2021

Prime istruzioni INPS sul nuovo contratto di rioccupazione: Di cosa si tratta, quanto fa risparmiare, limiti e dubbi degli addetti ai lavori. Circolare INPS N. 115 del 2.8.2021

Addetti stampa della PA sono giornalisti: obbligatoria l'iscrizione INPGI

Sentenza Cassazione a Sezioni Unite: per l'attività giornalistica indispensabile l'iscrizione all'INPGI la Cassa previdenza giornalisti , indipendentemente dal contratto applicato

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.