Speciale Pubblicato il 04/06/2018

Fatture da emettere, da ricevere e anticipate: aspetti contabili

di Dott. Napolitano Nicola

Tempo di lettura: 5 minuti
fatture da emettere da ricevere e anticipate: aspetti contabili

Aspetti contabili e casi pratici delle fatture da emettere, da ricevere e anticipate

Per il principio di competenza dettato dal codice civile all’art. 2423 bis n. 3) (Principi di redazione del bilancio) “si deve tener conto dei proventi e degli oneri di competenza dell’esercizio, indipendentemente dalla data di incasso o del pagamento”.

Pertanto al termine dell’esercizio occorre effettuare delle scritture contabili di completamento per far confluire correttamente in bilancio quei ricavi e quei costi di competenza dell’esercizio in chiusura, ma le cui fatture verranno emesse o ricevute nell’esercizio successivo.

Inoltre ci può essere l’ipotesi in cui la fatturazione avvenga nell’esercizio in chiusura e l’esecuzione dell’operazione nell’esercizio successivo.

In questo speciale vedremo, con opportuni casi pratici, distintamente le tre ipotesi relative alle:

  • Fatture da emettere
  • Fatture da ricevere
  • Fatture anticipate

L'articolo continua dopo la pubblicità

Ti potrebbe interessare Pacchetto contabilità generale, contenente una Guida alla contabilità generale in partita doppia + eserciziario e 2 utili raccolte sistematiche delle scritture contabili in partita doppia, da quelle di esercizio alle scritture di assestamento, chiusura e riapertura.



Fatture da emettere: aspetti contabili e casi pratici

E’ opportuno distinguere le cessioni di beni dalle prestazioni di servizi, dato che al 31/12:

  • nel caso di cessione di beni si avranno DDT la cui fattura verrà emessa entro il giorno 15 del mese di gennaio,
  • e nel caso di prestazioni di servizi si avranno prestazioni ultimate, ma il cui corrispettivo e la relativa fattura riguarderanno il nuovo esercizio.

Il conto tipico da utilizzare è “Fatture da emettere” che confluisce in bilancio nell’attivo dello Stato Patrimoniale alla voce C II 1) “Crediti verso clienti” dato che trattasi di un credito di natura commerciale. Vediamo due esempi pratici di registrazioni contabili.

Esempio 1 – Cessione di beni

Al termine dell’esercizio risulta un DDT relativo alla consegna di una partita di merce la cui fattura verrà emessa entro il 15 gennaio.
La scrittura contabile al 31/12 è la seguente:

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

31/12/n

FATTURE DA EMETTERE

merci da fatturare

 € 12.000,00

31/12/n

MERCI C/VENDITE

merci da fatturare

 € 10.000,00

31/12/n

IVA NS/DEBITO

merci da fatturare

 € 2.000,00

In bilancio

STATO PATRIMONIALE
ATTIVO
…………….
C) Attivo circolante
II) Crediti
1) Crediti verso clienti            €  12.200

CONTO ECONOMICO
A) VALORE DELLA PRODUZIONE
1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni        €  10.000

All’atto dell’emissione della fattura per ipotesi il giorno 15/01/n1, la relativa scrittura contabile sarà:

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

15/1/n1

CREDITI V/CLIENTI

emessa fattura n….

 € 12.000,00

15/1/n1

FATTURE DA EMETTERE

emessa fattura n….

 € 12.000,00


Esempio 2 – Prestazioni di servizi

Nel caso l’azienda abbia come oggetto sociale la prestazione di servizi, la fattura verrà emessa al momento del pagamento del corrispettivo, quindi nel nuovo esercizio, mentre se la prestazione è stata completata nell’esercizio in chiusura, al 31/12 occorre effettuare la scrittura:

 Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

31/12/n

FATTURE DA EMETTERE

imputati ricavi di competenza

 € 5.000,00

31/12/n

RICAVI DA PRESTAZIONI DI SERVIZI

imputati ricavi di competenza

 € 5.000,00

In bilancio

STATO PATRIMONIALE
ATTIVO
…………….
C) Attivo circolante
II) Crediti
1) Crediti verso clienti             €  5.000

CONTO ECONOMICO
A) VALORE DELLA PRODUZIONE
1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni      €  5.000


Al momento dell’emissione della fattura nell’esercizio n1, si comporrà la scrittura:
 

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

10/01/n1

CREDITI V/CLIENTI

emessa fattura n.

 € 6.100,00

10/01/n1

FATTURE DA EMETTERE

 emessa fattura n.

 € 5.000,00

10/01/n1

IVA NS/DEBITO

 emessa fattura n.

 € 1.100,00

Fatture da ricevere: aspetti contabili e casi pratici

Anche in tale ipotesi è bene distinguere le cessioni di beni dalle prestazioni di servizi ricevuti. Infatti può verificarsi al 31/12 che il ricevimento della merce o materie prime preceda l’arrivo della fattura che avviene nel mese di gennaio, e che alcune prestazioni di servizi, ad esempio provvigioni passive, manutenzioni e riparazioni, spese telefoniche e per energia elettrica, ecc., siano di competenza dell’esercizio in chiusura ma che la relativa fattura arriverà nell’esercizio successivo.

Il conto da utilizzare sarà “Fatture da ricevere” che è un debito e confluirà nel passivo dello Stato Patrimoniale alla voce D) 7) “Debiti verso fornitori”.

Esempio pratico

Al 31/12 vengono rilevati DDT per materie prime già ricevute oltre a spese di manutenzione e provvigioni di competenza le cui fatture saranno ricevute a gennaio.
Volendo è possibile effettuare una unica scrittura al 31/12 relativa a tutte le fatture che si riceveranno a gennaio.

Libro giornale

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

31/12/n

MATERIE PRIME C/ACQUISTI

Materie da fatturare

 € 10.000,00

31/12/n

PROVVIGIONI PASSIVE

Fatt. provvig.da ricevere

 € 3.000,00

31/12/n

MANUTENZIONI E RIPARAZIONI

Fatt. mautenz. da ricevere

 € 5.000,00

31/12/n

FATTURE DA RICEVERE

 Fatture diverse da ricevere

 € 18.000,00

In bilancio

STATO PATRIMONIALE
PASSIVO
…………….
D) DEBITI
…….
7) Debiti verso fornitori € 18.000

CONTO ECONOMICO
B) COSTI DELLA PRODUZIONE
6) per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci  € 10.000
7) per servizi  € 3.000
14) oneri diversi di gestione  € 5.000

Nell’esercizio successivo al ricevimento delle rispettive fatture si rileverà:

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

gen n1

FATTURE DA RICEVERE

Ricevuta fatt. materie n..

 € 10.000,00

gen n1

IVA NS/CREDITO

Ricevuta fatt. materie n..

 € 2.200,00

gen n1

DEBITI V/FORNITORI

Ricevuta fatt. materie n..

 € 12.200,00

 

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

gen n1

FATTURE DA RICEVERE

Ricevuta fatt. provvig. n..

 € 3.000,00

gen n1

IVA NS/CREDITO

Ricevuta fatt. provvig. n..

 € 660,00

gen n1

DEBITI V/FORNITORI

Ricevuta fatt. provvig. n..

 € 3.660,00

 

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

gen n1

FATTURE DA RICEVERE

Ricevuta fatt. manut. n..

 € 5.000,00

gen n1

IVA NS/CREDITO

Ricevuta fatt. manut. n..

 € 1.100,00

gen n1

DEBITI V/FORNITORI

Ricevuta fatt. manut. n..

 € 6.100,00

Fatture anticipate: aspetti contabili e casi pratici

Se la fatturazione dell’operazione avviene in un momento precedente a quello della effettuazione dell’operazione stessa, occorre procedere alla registrazione di tale avvenimento. Seguono due esempi pratici.

Esempio 1
Fattura emessa nell'anno n, merce da consegnare nell'anno n1

In questo caso al 31/12/n il trasferimento della proprietà delle merci non è ancora avvenuto, pertanto se è stata già emessa e registrata la fattura di vendita, occorre sospenderla:

Libro giornale

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

31/12/n

MERCI C/VENDITE

sospesa fattura

 € 10.000,00

31/12/n

ANTICIPI DA CLIENTI

sospesa fattura

 € 10.000,00


In bilancio

STATO PATRIMONIALE
PASSIVO
……………
D) Debiti
6) Acconti € 10.000,00


Esempio 2
Fattura ricevuta nell'anno n, merce da ricevere nell'anno n1
In questo caso al 31/12/n il trasferimento della proprietà del bene non ancora è avvenuto, pertanto se è stata già ricevuta e registrata la fattura di acquisto, occorre sospenderla:

Libro giornale

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

31/12/n

MERCI C/ACQUISTI SOSPESI

sospesa fattura n…

 € 10.000,00

31/12/n

MERCI C/ACQUISTI 

sospesa fattura n…

 € 10.000,00

 

Libro giornale

Data

Conti

Descrizione

Dare

Avere

31/12/n

DEBITI V/FORNITORI

sospesa fattura n…

 € 10.000,00

31/12/n

MERCI C/ACQUISTI SOSPESI

sospesa fattura n…

 € 10.000,00




Prodotti consigliati per te

49,90 € + IVA
42,90 € + IVA
94,00 € + IVA
79,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)