HOME

/

FISCO

/

ISA - INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITÀ

/

ANOMALIE STUDI DI SETTORE, OCCHIO ALLE COMUNICAZIONI

Anomalie studi di settore, occhio alle comunicazioni

Le comunicazioni di anomalia sugli studi di settore non vanno sottovalutate. In vista di Unico 2014 è bene esaminarle accuratamente per evitare di ripetere gli stessi errori nella compilazione degli studi.

Nelle comunicazioni inviate è la stessa Agenzia a ricordare che se l’anomalia segnalata dovesse essere riscontrata anche nella dichiarazione relativa al periodo d'imposta 2013, la posizione del contribuente sarà inserita in apposite liste dalle quali l’Amministrazione finanziaria selezionerà i soggetti da sottoporre a controllo.
La finalità di queste comunicazioni, infatti, è proprio quella di scoraggiare la reiterazione di eventuali comportamenti non corretti, in vista della presentazione del prossimo modello di dichiarazione.

1) Novità 2014

Rispetto all'anno scorso sono cambiate le modalità di invio delle comunicazioni di anomalia.
In precedenza venivano recapitate:
  • direttamente al contribuente, tramite raccomandata;
  • all’intermediario che ha trasmesso la dichiarazione, utilizzando il canale Entratel.
Da quest'anno invece, per razionalizzazione e contenere la spesa pubblica, le comunicazioni non sono più spedite tramite raccomandata al domicilio del contribuente, ma sono “inserite” direttamente nel “Cassetto fiscale” del contribuente.
In alternativa il contribuente (a partire da UNICO 2013) può richiedere che l'invio sia effettuato all'intermediario incaricato della trasmissione della dichiarazione. Per questo bisogna barrare la casella “Invio comunicazione telematica anomalie dati studi di settore all’intermediario” presente nel riquadro “firma della dichiarazione” contenuto nel Frontespizio. Per accettare la scelta del contribuente, l’intermediario a sua volta deve barrare la casella “Ricezione comunicazione telematica anomalie dati studi di settore” inserita nel riquadro “impegno alla presentazione telematica”.
Le comunicazioni inviate nel 2014 riguardano sei macrocategorie (due in più rispetto al 2013):
  1. incoerenze relative alla gestione del magazzino;
  2. mancata indicazione del valore dei beni strumentali;
  3. incongruenze nei dati dichiarati nel modello studi di settore, ovvero tra questi e i dati dichiarati nel modello UNICO;
  4. indicatore “incidenza dei costi residuali di gestione sui ricavi/compensi” superiore al doppio della soglia massima;
  5. imprese che hanno indicato utili spettanti agli associati in partecipazione con apporto di solo lavoro e non hanno indicato il numero e/o la percentuale di lavoro prestato dagli associati;
  6. imprese che hanno indicato spese per la locazione di immobili e hanno omesso di indicare le relative superfici delle unità locali utilizzate.

2) E' già possibile rispondere alle comunicazioni

Il contribuente o l’intermediario che riceve la comunicazione può inviare telematicamente all’Agenzia delle Entrate i motivi che hanno determinato l'anomalia o le imprecisioni/errori riscontranti nella comunicazione che ritiene opportuni, utilizzando l’apposito software “Comunicazioni anomalie 2014".
L'invio è possibile dal 13 giugno 2014 al 30 maggio 2015.
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ISA - INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITÀ · 22/07/2021 Anomalie ISA: in arrivo le comunicazioni delle Entrate. Possibile fare correzioni

Cosa fare per fornire chiarimenti sulle anomalie sugli ISA da parte dei contribuenti che hanno ricevuto le relative comunicazioni? Nuovo provvedimento delle Entrate

Anomalie ISA: in arrivo le comunicazioni delle Entrate. Possibile fare correzioni

Cosa fare per fornire chiarimenti sulle anomalie sugli ISA da parte dei contribuenti che hanno ricevuto le relative comunicazioni? Nuovo provvedimento delle Entrate

ISA 2021: guida ai correttivi Covid

ISA:ecco i correttivi che sono stati modificati per il COVID 19. Modifica negli indicatori elementari di affidabilità e di anomalia

ISA 2021: nuove regole, cause di esclusione e correttivi

Indici sintetici di affidabilità: pubblicate le regole per il periodo d'imposta 2020 nella nuova circolare dell'Agenzia delle Entrate

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.